Toscana zona rossa, le regole /1. In quali casi è vietato andare dalla parrucchiera. Lavori di ristrutturazione, bici, orto e hobby: le risposte ai lettori

Nelle zone rosse come la nostra regione in alcuni casi è autorizzato lo sconfinamento in deroga ai divieti.  Le nostre risposte: tutte le interpretazioni. All'interno un secondo approfondimento

Un labirinto. Orientarsi nei divieti della Toscana diventata “zona rossa” per l’allerta Covid-19 è (quasi) impossibile.  Prefetture, Comuni, istituzioni non si sbilanciano con le interpretazioni delle regole imposte dal decreto del 3 novembre in base alle fasce dall’allerta pandemia. E le interpretazioni fornite dai ministeri o sono parziali o, a volte, si contraddicono. In attesa di un’ordinanza regionale che faccia chiarezza – è attesa per il fine settimana – Il Tirreno risponde alle domande dei lettori. Con un’avvertenza: le nostre risposte sono il risultato della consultazione di avvocati, associazioni, ministeri, enti pubblici. Eventuali errori, quindi, rispecchiano interpretazioni che ci sono state fornite. In caso di modifica delle norme o delle interpretazioni saremo i primi a correggere/modificare.

1) Sono la titolare di un negozio di PARRUCCHIERA di S. Maria a Monte (Pisa): molte clienti di fuori comune mi chiedono se possono continuare a servirsi da me, vista la fidelizzazione e il trattamento economico che offro. Ma temono di ricadere nella multa per lo spostamento fuori comune.
Hanno ragione le sue clienti: non possono venire. Fino a quando la Toscana resterà in fascia rossa, è vietato spostarsi fuori comune per andare dalla parrucchiera abituale. Lo spostamento, in base a un'interpretazione fornita dal prefetto di Pisa a Confesercenti, può avvenire in un comune contiguo se non ci sono parrucchieri nel proprio comune o se c'è una maggiore convenienza economica. I Comuni devono però essere contigui mentre non ha rilevanza l'aspetto fiduciario.

2) Abito a Palaia (Pisa): posso andare dal mio PARRUCCHIERE di fiducia nel comune di Pontedera?Il parrucchiere, considerato servizio essenziale, deve essere cercato all’interno del proprio territorio. Potrebbe andare in un altro Comune per maggiore convenienza economica e solo se il Comune è limitrofo. L'interpretazione assimila i servizi alla persona a quanto detto per i supermercati. Attenzione però non ha rilevanza l'aspetto fiduciario

3)Posso andare dal mio BARBIERE fuori comune, ma in un comune limitrofo?

Stessa risposta della domanda 2.

4) Per problemi di salute attualmente mi trovo nel comune Pisa: posso andare dal PARRUCCHIERE, e alla mia residenza, nel comune di Cascina, facendo rientro a Pisa?
Lo spostamento per andare dal parrucchiere dal suo attuale domicilio non è considerato “essenziale”. Quindi non è possibile. Per il tempo in cui vive a Pisa, deve servirsi di un parrucchiere locale. Anche il rientro alla residenza non è possibile: non può fare avanti e indietro fra residenza e domicilio.

5) Vivo a Rosignano e sono un cliente del SUPERMERCATO Dico-Tuodì ora chiuso per ristrutturazione. Avendo la tessera di fidelizzazione, posso andare al negozio Dico-Tuodì di Cecina dove ho la garanzia di trovare gli stessi prezzi economici?

Il ministero dell’Interno ha chiarito che è possibile spostarsi per fare la spesa in un altro comune “per motivi di economicità” a condizione che il comune sia confinante. Quindi sì: Rosignano e Cecina confinano. Scrive il ministero: “Fare la spesa rientra sempre fra le cause giustificative degli spostamenti. Laddove il proprio Comune non disponga di punti vendita o nel caso in cui un Comune contiguo al proprio presenti una disponibilità, anche in termini di maggiore convenienza economica, di punti vendita necessari alle proprie esigenze, lo spostamento è consentito, entro tali limiti, che dovranno essere autocertificati”. Ma attenzione, da una successiva verifica alla domanda del lettore il supermercato Dico-Tuodì in questione si trova in realtà nella frazione di Poggio Gagliardo, dunque non nel comune di Cecina bensì in quello di Montescadaio, che non confina con quello di Rosignano.

6) Cerco LAVORO come aiuto fornaio. Il curriculum online non è un’opzione fruttuosa nella ricerca di lavoro in queste piccole realtà. È possibile con autocertificazione e itinerario scritto andare a cercare lavoro, senza incorrere nella multa?
No. Però – spiega Confesercenti Livorno – può fissare un colloquio di lavoro e andare di persona a sostenerlo. Nell’autocertificazione deve indicare che si sta spostando per il colloquio di lavoro, indicando l’indirizzo e magari esibendo anche una mail di invito al colloquio.

7) Se ordino una pizza d’ASPORTO in una pizzeria in un comune limitrofo rispetto a quello in cui risiedo posso andare a ritirarla?
No: l’asporto è consentito - precisa Confesercenti Pistoia - solo entro i confini comunali ed entro le 22. Resta valida, tuttavia, la possibilità per la pizzeria della consegna a domicilio anche fuori dai confini comunali e anche oltre le 22.

8)Possiamo andare fuori comune per la ricerca dei TARTUFI dopo aver pagato il modello F24?
«L'F24 è il pagamento di un tributo che non ha nulla a che fare con la ricerca dei tartufi. La ricerca dei tartufi, come specificato dall'assessora regionale all'agricoltura Stefania Saccardi, è permessa solo a titolo professionale. Quindi se potete dimostrare che svolgete questa attività a titolo professionale con idonea documentazione, potete andare anche fuori comune» spiega il presidente regionale di Coldiretti Fabrizio Filippi.


9) Abito a Livorno ma ho la BARCA ormeggiata a Rosignano Marittimo e devo fare alcuni lavori urgenti in vista della stagione invernale. Posso farli? Devo andare da solo o posso farmi raggiungere da un tecnico?
All'interno dell'area rossa è vietato ogni spostamento, sia nello stesso comune che verso comuni limitrofi, ad eccezione degli spostamenti per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o salute. Il tecnico può quindi spostarsi se i lavori costituiscono esigenza lavorativa, il lettore invece no, dice la Capitaneria di Porto.

10) Una persona residente nel Comune dove ha la BARCA A VELA con la quale pratica regolarmente attività sportiva, può continuare a farlo in modo individuale?
Sì, secondo le indicazioni redatte da Federvela grazie ai chiarimenti ottenuti dall'ufficio Sport del governo e disponibili sul sito www.federvela.it alla voce “Aggiornato lo schema riepilogativo per applicazione ultimo Dpcm” (3 novembre 2020).

11) Abito a Rosignano e ho una casa nel Comune di Riparbella. Avevo iniziato lavori di MANUTENZIONE, posso continuarli? La casa è in campagna e isolata.
Può proseguire il lavoro l’eventuale impresa appaltatrice. Se il lettore è muratore (o un professionista dell'edilizia) lo spostamento diventa motivo di necessità e quindi può andare. Altrimenti no, neanche per supervisionare ai lavori della ditta incaricata.

12) Abito a Livorno: ho un MAGAZZINO in affitto con regolare contratto registrato a circa 1 km dalla mia abitazione (nello stesso comune) Io o mio figlio possiamo spostarci senza rischiare di prendere una multa?
Sì se lo spostamento da e verso il magazzino è fondamentale per il proprio lavoro, situazioni di necessità o motivi di salute; altrimenti no.

13) Mio padre di 73 anni: può andare a cercare i FUNGHI nel bosco da solo? Il bosco è nel comune di Livorno e a 15 minuti di motorino da casa.
«No, anche se è nel comune di residenza, suo padre non può andare per funghi nel bosco perché la sua è un'attività hobbistica. La raccolta funghi infatti è consentita solo a scopo professionale. Suo babbo potrà tornare a cercare i funghi nel proprio comune quando la Toscana tornerà in zona arancione» dice il presidente regionale di Coldiretti Fabrizio Filippi.


14) Posso andare all'ORTO con mio marito in città? Il Governo lo ha chiarito nei giorni scorsi: è possibile spostarsi per raggiungere «un campo adibito a produzione agricola, anche per autoproduzione personale» anche con un congiunto. Ma non si deve trattare di una “compagnia”, chi va all'orto dovrà fare la sua parte: l'autocertificazione dovrà comprendere lo stato di necessità legato alla produzione agricola.

15) Abito in via Marradi a Livorno, posso andare in bici fino al Corsaro Verde per una passeggiata?
No. È consentito utilizzare la bicicletta per svolgere attività motoria all'aperto solo nella prossimità della propria abitazione.


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi