Elisa, la Meloni di centrosinistra candidata alle regionali

Foto da Facebook

"I casi di omonimia esistono, facciamocene una ragione!". Così Elisa Meloni, responsabile delle politiche per l'economia circolare del movimento europeista Volt Italia, e candidata nella lista 'Svolta!' al Consiglio regionale della Toscana per il centrosinistra, risponde alle accuse secondo cui "FdI e Lega si sentirebbero minacciati dalla mia candidatura per le elezioni regionali toscane, perch il mio cognome potrebbe confondere i loro elettori".

Quello della 34enne economista ambientale di Fiesole (Firenze) è il secondo caso di omonimia che si registra in questa tornata elettorale in Toscana dopo quello dell'ex leghista Roberto Salvini, candidato alla presidenza della Regione per la lista civica 'Patto per la Toscana'. "So che gli elettori toscani, il 20 e 21 settembre, sapranno riconoscere la differenza tra una Meloni e l'altra e votare la Meloni giusta", sostiene.

"Al di là della inesistente somiglianza fisica con la più famosa Giorgia - spiega Elisa Meloni - la distanza che ci separa maggiormente è quella politica. Il programma che con la lista 'Svolta!' abbiamo sviluppato all'interno della coalizione di centro-sinistra, infatti, porta avanti un modello di sviluppo ed esprime un sistema di valori lontanissimo da quello di FdI. Green economy, inclusione sociale, apertura all'Europa come campo di opportunità".

La guida allo shopping del Gruppo Gedi