Dal Nazareno il sì ai due assessori ma la faida resta