La sfida di Ecopol: nuovo stabilimento e undici assunzioni

Una parte del nuovo stabilimento Ecopol di Chiesina Uzzanese

La fabbrica sarà inaugurata ad agosto a Chiesina Uzzanese. Servono 10 operatori e un perito chimico. Come candidarsi

Aprirà ad agosto il nuovo stabilimento produttivo di Ecopol spa di Capannori: l’azienda con sede in via Tazio Nuvolari, che già dà lavoro a una sessantina di dipendenti, ha scelto la Valdinievole – e precisamente Chiesina Uzzanese – per ampliare il proprio organico aziendale. Si tratta, nello specifico, di 11 figure: 10 operatori di macchina e un addetto al laboratorio e al controllo qualità.

Ecopol spa, fondata undici anni fa, si occupa della produzione di film solubili in acqua utilizzati in diverse applicazioni: dall’imballaggio di detergenti per la casa a quello di prodotti chimici per l’agricoltura, passando per il trattamento di piscine e spa.


E per quanto riguarda i dieci operatori di macchina saranno inseriti a ciclo continuo in area produzione e si occuperanno di seguire tutte le fasi di processo e lo spostamento del materiale attraverso l’utilizzo del carrello elevatore. Per candidarsi all’offerta di lavoro, serve il diploma di scuola superiore (preferibile a indirizzo tecnico) ed è gradita un’esperienza maturata all’interno di contesti produttivi, preferibilmente su turni e anche il possesso della patente per il carrello elevatore. Completano il profilo, la capacità di lavorare in team. Ecopol offre un contratto a tempo determinato, finalizzato all’inserimento diretto in azienda.

Riguardo all’addetto di laboratorio e al controllo qualità, la figura farà capo direttamente al responsabile e si occuperà delle analisi di laboratorio e della qualità del prodotto in ogni fase di lavorazione. È richiesto il diploma di perito chimico o la laurea triennale con gradita esperienza in ambito qualità e controllo oppure la laurea magistrale in chimica, anche senza esperienza. Completano il profilo, ottime doti organizzative e di risoluzione dei problemi che talvolta potrebbero verificarsi, capacità di lavorare in team e anche a stretto contatto con la produzione e disponibilità a lavorare su turnazione.

«Questo impianto – commenta Mauro Carbone, ceo di Ecopol spa – cambierà radicalmente il mercato dei film idrosolubili. Ad oggi, le capacità produttive più importanti si trovano al di fuori dell’Europa, mentre il mercato europeo è uno dei più grandi al mondo. Entro settembre 2020, Ecopol avrà la maggiore capacità produttiva in Europa e continuerà a investire nei prossimi anni per soddisfare la domanda del mercato europeo, ma anche da tutti i suoi clienti nel resto del mondo».

I candidati interessati all’offerta di lavoro e in possesso dei requisiti richiesti dall’azienda possono inviare il proprio curriculum vitae all’indirizzo recruitment@ecopol.com.