Con una app le prenotazioni si faranno dallo smartphone

Un nuovo strumento messo a disposizione dalla Regione. L’applicazione si chiama Smart Sst e già oggi consente di consultare referti e ricette

LIVORNO. A partire dal 3 marzo 2020 sarà possibile prenotare visite ed esami direttamente da un’applicazione installata sullo smartphone o sul tablet. Uno strumento che consentirà di risparmiare del tempo, messo a disposizione dalla Regione Toscana, che presenterà i dettagli in una conferenza stampa prevista proprio per il 3 marzo. L’applicazione si chiama Smart Sst: esiste già e a oggi consente di consultare referti di esami di laboratorio e di radiologia, vaccinazioni, esenzioni per patologia, prescrizioni elettroniche farmaceutiche e scheda dei farmaci, attestato di esenzione per reddito o fascia economica per il calcolo del ticket e i dati anagrafici ma anche di autocertificare la posizione economica, gestire il taccuino personale, trovare i numeri utili del servizio sanitario e delle aziende sanitarie, scegliere il medico di famiglia e pagare il ticket sanitario.

Dal 3 marzo però sarà necessario scaricarla di nuovo sul proprio dispositivo per poter utilizzare i servizi aggiuntivi come ad esempio quello della prenotazione. La procedura di prenotazione di visite ed esami su Smart Sst è pensata sulla falsariga di quella del “Cup 2.0”, già attivo da pc: per prenotare è necessario il numero della ricetta elettronica e il codice fiscale. “Cup 2.0” è attivo su Massa Carrara, Lucca, Viareggio, Livorno, Grosseto, Area senese, Azienda ospedaliera universitaria di Siena e da gennaio 2020 anche su Firenze, Prato, Pistoia, Empoli. Per accedere a questo servizio è sufficiente collegarsi all’indirizzo: https://prenota.sanita.toscana.it/. L’applicazione si affiancherà quindi alla possibilità di prenotare con i totem, installati nelle farmacie e nei distretti sanitari e a quella della prenotazione tramite “Cup 2.0”.

Scegliendo una di queste modalità si potrà quindi evitare di chiamare i numeri dei Cup delle Aziende sanitarie o di andare di persona, nei presidi distrettuali, negli ospedali e nelle farmacie. Per attivare l’applicazione Smart Sst è necessario accedere a un totem puntoSi con la tessera sanitaria attivata e selezionare la funzione “attiva la tua app qui”. Il totem rilascia una stampa con un QR Code, un codice di attivazione che consente di associare un'identità digitale al proprio dispositivo mobile. Una volta fotografato il QR Code con lo smartphone, l'identità viene creata e si può scegliere impostare un pin di protezione. L'identità creata è quindi selezionabile per consultare i servizi sicuri. L’altra opzione è quella di accedere da pc con la tessera sanitaria o con credenziali spid. Per la tessera sanitaria è necessario il lettore di smartcard. Le informazioni dettagliate su questa procedura sono disponibili sul sito della Regione Toscana all’indirizzo: https://www.regione.toscana.it/-/smart-sst.