Costretto a tuffarsi dal peschereccio, il racconto choc: «Non sapevo nuotare, vivo per miracolo»

Livorno: il giovane senegalese, che lavorava al nero, finì in mare su ordine del comandante per sfuggire ai controlli della Capitaneria. Salvato per da un bagnino. Imputato un capo-barca livornese