La paura del contagio globale: rischiamo un nuovo Medioevo