Inchiesta sui parcheggi di Firenze, resta in carcere il dirigente Sas

Un parcheggiatore abusivo (foto Muzzi, archivio)

Il giudice ha rigettato la richiesta di attenuazione della misura di custodia cautelare motivandola con il pericolo di reiterazione del reato