Il battaglione Azov, il fronte ucraino del neofascista pisano e quegli sms per comprare il missile

A sinistra, il pisano Francesco Saverio Fontana; a fianco, il lucchese Andrea Palmeri

Ex pugili, ultrà, picchiatori della galassia nera d'Italia: in Donbass, fra i guerriglieri nazionalisti filo-ucraini e i paramilitari indipendentisti sostenuti dal Cremilino, anche due "foreign fighters” toscani. Volontari o mercenari che usano le trincee come un'iniziazione