Europee, l’ira di Ceccardi contro i dissidenti. «Pronte le epurazioni per chi l’ha boicottata»

Susanna Ceccardi (a destra) a Bruxelles insieme a Marine Le Pen e ad un’altra eurodeputata, Isabella Tovaglieri

Il riconteggio beffa per la “leonessa”, superata dal prof anti-euro Rinaldi nelle preferenze, fa scattare la resa dei conti nella Lega. Lei si sfoga: «Sono quattro sfigati che hanno usato lui per risolvere beghe locali»