Il ladro ucciso dal gommista nell'aretino era un ricercato latitante

Il capannone dove Fredy Pacini (a sinistra) ha sparato a Vitalie Mircea (a destra) da una delle finestre in alto

La vittima usava un passaporto con il cognome della moglie anche per sfuggire ai controlli. Aveva numerosi precedenti per furto, la Procura di Milano lo cercava per un ordine di carcerazione. Intanto Pacini ha scelto di non rispondere al pm "in attesa dei risultati dell'autopsia"