L'elicottero di Matteo Renzi costretto a un atterraggio di emergenza

Il velivolo è sceso in un campo sportivo nei pressi di Arezzo, a Badia al Pino, senza problemi. Il premier è stato raggiunto dalla scorta e ha proseguito il viaggio per la Capitale in auto

AREZZO. L'elicottero che lunedì 2 marzo trasportava il premier Matteo Renzi da Firenze a Roma stato costretto all'atterraggio nei pressi di Arezzo, a Badia al Pino, per un problema tecnico. Il velivolo è sceso in un campo sportivo senza problemi. Renzi è stato raggiunto dalla scorta ed ha proseguito il viaggio per la Capitale in auto.

Inizialmente si era parlato di un guasto meccanico ma poi fonti di Palazzo Chigi hanno precisato che l'atterraggio è stato dovuto alle cattive condizioni atmosferiche e non a problemi tecnici. Nessuna conseguenza per Renzi né per gli altri occupanti, equipaggio e personale di scorta.