Il Teatro del Silenzio mette le ali: Bocelli lancia uno show mondiale

Le star internazionali torneranno il 25 luglio sulle colline verdi di Lajatico: il maxi concerto farà beneficenza ospitando la Celebrity Fight Night

LAJATICO. La musica, da sempre, dà all’uomo una sensazione precisa: quella della libertà. La grande musica può far volare. “Ali di libertà” è il titolo della 14ª edizione del Teatro del Silenzio che tornerà ad accendere il palcoscenico naturale delle colline della Valdera, nell’estate del 2019. E non sarà un evento come gli altri. Quest’anno l’happening di Lajatico sarà il contesto che ospiterà alcuni appuntamenti della Celebrity Fight Night, uno dei più importanti eventi di beneficenza al mondo, portato in Italia da Andrea Bocelli. In passato sono state scelte città come Firenze, Venezia, Roma e Verona per invitare amici e sostenitori, imprenditori e molte star del panorama internazionale, a sostenere i progetti nel mondo della Fondazione Andrea Bocelli. . Previsto per giovedì 25 luglio, il concerto sarà dedicato alla declinazione poetica della più antica aspirazione dell’umanità: volare.

«In programma un’esperienza che reinventerà l’opera lirica, proponendone i più grandi compositori, i brani più amati, i “classici” più popolari, presentati in un format innovativo che prenderà idealmente il pubblico per mano, all’interno di una movimentazione scenografica spettacolare che ad oggi non trova uguali», così viene presentato il concerto che negli ultimi anni ha visto il tenore impegnato soprattutto con la lirica. Un viaggio da percorrere come sempre insieme ad Andrea Bocelli, nei luoghi in cui è nato e cresciuto e dove anche oggi conserva molti tra gli affetti più cari. Nel tempo libero, ormai è noto, Bocelli ama tornare nella “sua” Lajatico che, grazie a lui, si trova alla ribalta delle cronache di tutto il mondo.


“Ali di libertà” - titolo di una nota canzone tratta dall’ultimo album pop del tenore toscano - diventa l’immagine portante di un evento speciale che, prendendo spunto dal cinquecentenario della morte di Leonardo, esprimerà «una pirotecnica, indimenticabile celebrazione del volo e del desiderio di scavalcare i confini. Dal mito di Icaro ad, appunto, il genio e la preveggenza della macchina volante di Leonardo da Vinci, dai messaggeri alati di tante tradizioni religiose, alle sfide cosmiche del terzo millennio, il tema permeerà non solo il palcoscenico ma l’intero sito, offrendo idealmente alla platea, attraverso una festa dei sensi, la vertigine di vestire un paio d’ali»: un impegnativo progetto che vuole essere un omaggio al talento universale del Rinascimento.

Accanto al tenore italiano più amato del terzo millennio, star internazionali del Belcanto si cimenteranno nei capolavori di un repertorio che da molti decenni fa sognare il mondo.

Un progetto imponente, una scommessa senza precedenti per il Teatro del Silenzio, una notte di mezza estate dedicata alla bellezza e all’arte nelle sue varie espressioni, con la direzione artistica di Alberto Bartalini.

L’artista chiamato a realizzare l’opera che avrà un ruolo centrale sul palcoscenico del Teatro del Silenzio è Daniele Basso, conosciuto per le sue sculture in acciaio lucidato a specchio, che diventano immagini di luce.

Per acquistare i biglietti per l'edizione dell'anno prossimo: www.vivaticket.it. —

Sabrina Chiellini

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.