Flavia Piccinni vince il premio Benedetto Croce

PESCASSEROLI. Flavia Piccinni, preziosa collaboratrice de “Il Tirreno” vince il prestigioso premio Benedetto Croce per la letteratura giornalistica. Il suo “Bellissime”, in finale insieme agli ultimi...

PESCASSEROLI. Flavia Piccinni, preziosa collaboratrice de “Il Tirreno” vince il prestigioso premio Benedetto Croce per la letteratura giornalistica. Il suo “Bellissime”, in finale insieme agli ultimi libri di Ezio Mauro e di Paolo Mieli, è stato indicato prima dalla giuria popolare composta da 1500 persone fra cui studenti e detenuti, dunque dalla giuria di qualità come il miglior testo di letteratura giornalistica pubblicato nell’ultimo anno. La premiazione si terrà a Pescasseroli il 28 luglio, quando sarà nota la motivazione che ha spinto la giuria ad insignire dell’importante riconoscimento l’autrice, già vincitrice del Premio Enea 2018 per la saggistica.

L’inchiesta di Flavia Piccinni – che ha raccontato fra l’altro la strumentalizzazione dei minori nel mondo della moda – ha profondamente interessato oltre ai lettori anche la politica. Il testo ha infatti suggerito un DDL presentato in Senato alla presenza di Dacia Maraini e tre interrogazioni parlamentari.


Il libro inchiesta diventerà anche un docufilm prodotto da Fandango Cinema. —