Il Premio Arte, Scienza e Pace va a Bocelli

ROMA. «Ambasciatore di pace nel mondo, con la sua arte che eleva lo spirito e affratella gli uomini, al di là di ogni barriera di razza, nazionalità o fede»: questa la motivazione del conferimento ad...

ROMA. «Ambasciatore di pace nel mondo, con la sua arte che eleva lo spirito e affratella gli uomini, al di là di ogni barriera di razza, nazionalità o fede»: questa la motivazione del conferimento ad Andrea Bocelli del Premio «Arte, Scienza e Pace» per il 2015.

Il riconoscimento viene assegnato ogni tre anni dal «Centro dell’Uomo», una Onlus a carattere umanitario presente in numerosi Paesi del mondo e in oltre 50 città italiane, diretta da Pier Franco Marcenaro, che ha presieduto tre edizioni della «Conferenza Mondiale per la Pace e la Prosperità dei Popoli» sotto l’egida della Presidenza del Consiglio, della Commissione Europea e dell’Onu.

La Giuria internazionale ha sottolineato, nella sua motivazione del Premio, che Bocelli «elargisce agli ascoltatori di tutto il mondo il dono della gioia con la sua incantevole voce, unica per timbro e per calore, al di là di ogni barriera di razza, nazionalità o religione, e solleva lo spirito verso valori di vita più elevati».

La parte economica del premio è stata devoluta, per volere di Bocelli, alla sua Fondazione.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi