Aeroporti, boom di nuovi voli da Pisa e Firenze

Si aggiungono 13 destinazioni mai coperte prima all’offerta di Galilei e Vespucci. Da Pisa si andrà a Istanbul e Lisbona, da Firenze a Ibiza e nelle isole greche

nuoverotte

 

Mai così tante nuove destinazioni in partenza dalla Toscana. Alle porte del lungo ponte di primavera, quello che unisce le vacanze pasquali delle scuole con il 25 aprile e il Primo maggio, ma soprattutto in vista della stagione delle vacanze, si scopre che nei due aeroporti della regione, il Galilei di Pisa e il Vespucci di Firenze, si fa a gara ad occupare posizioni per sfruttare al meglio il previsto aumento di traffico: tra l’altro, i primi due mesi dell’anno hanno visto un aumento dei passeggeri nel primo caso dell’1,82 rispetto allo scorso anno e nel secondo dell’11 per cento. Insomma, con la speranza che i primi segnali si ripresa diventino più chiari, ecco che nei tabelloni degli orari arrivano complessivamente ben tredici nuove rotte, a cui comunque si aggiungono raddoppi di collegamenti già esistenti, aerei più capaci e conferme dei voli stagionali.

Istanbul e non solo. Cominciamo quindi dallo scalo pisano dove, come spiegano dalla Sat, la stagione estiva si presenta con ben sette nuovi collegamenti che vanno a far parte di un mosaico in cui sono comprese adesso 78 destinazioni, di cui 67 internazionali e 11 nazionali. La novità forse più interessante è appunto quella proposta da Turkish Airlines che, dal prossimo 26 giugno, atterrerà con il primo volo da Istanbul all'aeroporto Galilei (se si vuole visitare quella città si trovano voli anche a meno di cento euro tra andata e ritorno), aprendo comunque per la prima volta la Toscana ad un network internazionale che comprende ben 244 destinazioni in tutto il mondo. Risultano comunque interessanti anche i voli verso Berlino Tegel di AirOne (tre frequenze settimanali, in alcuni giorni bastano 58 euro) e Helsinki: quest’ultima città verrà servita a partire dal 23 giugno e fino all’8 agosto da due tratte settimanali di Finnair, vettore di bandiera finlandese, il cui costo, nel ventaglio delle attuali promozioni, sale però ad oltre duecento euro. Ma la parte del leone la gioca ancora una volta Ryanair che propone, a raffica, Lisbona in Portogallo, Salonicco in Grecia, Danzica in Polonia e Comiso (Catania), quattro voli per i quali si applica la solita politica aggressiva dal punto di vista delle tariffe: sul sito della compagnia low cost irlandese, si promettono infatti biglietti, per tutte queste rotte, a partire da meno di 18 euro, sempre per la sola andata.

Lasciando per un momento le novità, Pisa vede comunque molte conferme come le rotte verso Mosca e San Pietroburgo di AirOne, i voli per Roma Fiumicino di Alitalia, quelli della Sas in alta stagione per Stoccolma Arlanda, Oslo e Copenaghen, Manchester, Belfast, Leeds, Newcastle e East Midlands di Jet2.com, Parigi Orly di Transavia, oltre naturalmente al collegamento diretto quadrisettimanale per New York Jfk di Delta Air Lines

Isole e grandi città. A meno di un’ora di treno o auto, in attesa della nuova pista e dell’annunciata holding con i cugini pisani, da Firenze Peretola si risponde alla grande, anche in questo caso con ben sei nuove destinazioni e molti raddoppi sia di voli che di capacità. A proposito delle novità per le vacanze 2014, si nota in particolare la spagnola Vueling Airlines, attiva sia sul mercato interno italiano, sia verso l’estero. E così, accanto a due “prime” nazionali come Bari e Cagliari (per entrambe le destinazioni sono disponibili tariffe a partire da 38,50 euro), arrivano anche destinazioni riservate allo svago come Ibiza, luogo delle Baleari gettonatissimo dai più giovani, oltre a Mykonos e Santorini, in Grecia, entrambe raggiungibili anche con poco più di 50 euro. Particolare invece la neonata proposta dell’inglese FlyBe che da quest’anno offre Birmingham a partire da meno di 40 euro per il viaggio di sola andata. A Firenze colpisce comunque l’ampiamento di tante offertre già esistenti, prime tra tutte quelle di Air France-Klm, con sei voli per Parigi Charles De Gaulle che adesso vengono operati con Airbus 318 a maggiore capacità, e tre per Amsterdam.

©RIPRODUZIONE RISERVATA