Raccontate il vostro “cambio di strada” e partecipate al festival

Con un testo scritto, con una foto o un video, spiegateci come e quando un sogno o una speranza hanno dato una svolta alla vostra vita

Può essere un fatto già accaduto o qualcosa che sta maturando, di sicuro un momento in cui la fantasia o la cultura piuttosto che la voglia di farcela ci aiutano a cambiare il corso delle cose. È questo il tema della nuova iniziativa che Il Tirreno lancia ai lettori prendendo spunto dal progetto “Mercuzio non vuole morire” che si sta facendo strada in quel di Volterra sotto la regia di Armando Punzo e che toccherà l'apice il prossimo luglio durante il festival Volterrateatro.

“Faccio come Mercuzio… e cambio strada! Quando cultura e fantasia mi aiutano a ribaltare il corso delle cose”, s'intitola così la proposta del nostro giornale per invitare i lettori a raccontarsi. Attraverso un testo scritto o con le immagini - sia foto che video - si deve dire quando e come un sogno, la speranza, o la cultura in tutte le sue manifestazioni sono stati determinanti per prendere una decisione importante, per scegliere di cambiare. In amore o nel lavoro, nello studio o nei rapporti con gli altri.

Nella tragedia di Shakespeare “Romeo e Giulietta”, Mercuzio è l'amico di Romeo. Giovane brillante e coraggioso, Mercuzio si offre di sostituire Romeo nel duello con Tebaldo. Ne uscirà sconfitto a morte. Con lui se ne va la capacità di sognare, lo “spirito libero” che Mercuzio rappresentava. Da qui la necessità di prenderlo a simbolo della fantasia, della leggerezza, della voglia di volare in contrapposizione alle limitazioni della quotidianità. Diamo spazio alla fantasia e alla capacità creativa che è in noi.

Per partecipare c'è tempo fino al 30 giugno e sono previste due sezioni: una per i testi scritti, l'altra per le immagini. Gli scritti non dovranno superare le tremilacinquecento battute (spazi inclusi), mentre chi sceglie di dirlo con le immagini può cimentarsi con la fotografia (una per ciascun autore) o con un video della durata massima di un minuto (e un “peso” massimo di 15 megabyte).

Un'apposita giuria valuterà il materiale pervenuto in redazione attraverso il nostro sito web. I primi tre selezionati di ogni sezione parteciperanno a Volterrateatro - il prossimo luglio - intervenendo direttamente in una rappresentazione. I lettori i cui lavori verranno giudicati più meritevoli potranno leggere e interpretare il proprio scritto e vedere esposte le proprie immagini in uno spazio dedicato. In sostanza, i sei fortunati di “Faccio come Mercuzio… e cambio strada!” potranno vivere da spettatori-protagonisti una giornata nella Volterra del festival teatrale che si terrà dal 23 al 29 luglio.