Firenze, in 20.000 al corteo antirazzista

Autorità, esponenti della comunità senegalese e tanti semplici cittadini si sono riuniti in piazza Dalmazia per la grande manifestazione in onore delle due vittime della follia Gianluca Casseri

Migliaia in corteo a Firenze per la manifestazione nazionale organizzata dalla comunità senegalese di Firenze, dopo l'assassinio di due migranti dal Senegal e il ferimento di altri tre da parte dell'estremista di destra Gianluca Casseri: le stime parlano di 20.000 partecipanti. Tantissimi i rappresentanti delle comunità senegalesi in Italia, in particolare dall'Emilia Romagna e dalla Lombardia ma molto nutrita anche la partecipazione di Italiani. Il corteo si è svolto tranquillamente, con ampi settori in assoluto silenzio, come era richiesto dagli organizzatori. Alcuni gruppi di senegalesi dietro striscioni e bandiere del Senegal cantano Allah. Centri sociali e antagonisti, a tratti hanno scandito slogan contro il razzismo. Il corteo è partito alle 15 da piazza Dalmazia. Una preghiera islamica intonando
versetti del Corano è stata invocata da religiosi musulmani,
tra cui l'Immam Izzedin Elzir, in piazza Santa Maria Novella
rivolgendosi alla folla che ha partecipato al corteo
antirazzista.

FOTOLe immagini del corteoVIDEO In migliaia in marcia

In prima fila gli amici di Modou Samb e Mor Diop che reggono le foto dei due senegalesi morti. Su un cartello oltre la foto di Modou ci sono le foto delle moglie e della figlia di 13 anni. «Tredici anni senza vedere la sua famiglia - c'è scritto accanto alle immagini - e il suo sogno si è fermato il 13 dicembre». «Non ha nemmeno visto la sua bambina una volta», racconta con le lacrime agli occhi uno degli amici. Accanto alla foto dell'altra vittima Mor Diop, la scritta: «Perchè ha scelto solo i senegalesi al mercato?». Dietro cartelli e striscioni della comunità senegalese fiorentina, ci sono i gonfaloni, in primo piano quello della Regione Toscana, della Provincia di Firenze e della Provincia di Prato.

Al centro del corteo sfilano i leader politici che hanno aderito alla manifestazione. Tra questi il segretario del Pd Pierluigi Bersani, la presidente del Pd Rosy Bindi, il leader di Sel Nichi Vendola, il segretario del Psi Riccardo Nencini, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e il sindaco di Firenze Matteo Renzi. Insieme a loro il ministro della comunicazione e il sottosegretario alla presidenza del consiglio del Senegal. C'è stato un presidio di contestazione, a sorpresa, lungo il percorso da parte di un gruppo di antagonisti fiorentini che hanno gridato insulti e frasi, come 'Andate via', contro i leader politici presenti nel corteo.