Bologna, quale futuro? Colomba sprona la società

Daniele Ragatzu