Chiara Tabani saluta Prato e parte per la Spagna - Foto

Il consigliere delegato allo sport Luca Vannucci insieme ai genitori di Chiara Tabani, che mostra la medaglia d'argento, e alla sorella

L'atleta pratese ha festeggiato nel giardino Buonamici la medaglia d'argento conquistata col setterosa a Rio.  "Il mio cuore rimane sempre a Prato e sono sicura che tornerò in questa città nel mondo della pallanuoto"

PRATO. Al Giardino Buonamici Chiara Tabani martedì 13 ha festeggiato con amici e parenti la medaglia d'argento conquistata con il setterosa a Rio. L'atleta pratese, la più giovane della formazione allenata da Conti, ha voluto festeggiare la medagia olimpica con gli amici pratesi che hanno fatto il tifo per lei durante il mese d'agosto.

"E' stata una serata fantastica e per questo ringrazio la disponibilità della Provincia di Prato e del negozio Atipico che ci hanno concesso questo spazio così bello nel cuore di Prato - spiega Chiara Tabani - abbracciare le mie ex compagne di squadra sia dell'inizio che di questi anni insieme ai miei parenti e agli amici più cari è qualcosa di bello".

C'erano anche le piccole pallanuotiste che lei allenava lo scorso anno. "E' vero il gruppo di piccole che allenavo fino alla scorsa stagione sono venute tutte e dico proprio a loro di non mollare perchè tutti ce la possono fare con costanza e sacrificio a conquistare una medaglia - continua Tabani - io non amavo la pallanuoto ma grazie a mia sorella Elena ho continuato. Poi la mia famiglia è stata fondamnetale perchè mi ha insegnato i principi sani dello sport e sono riuscita ad arrivare a questi livelli".

Ora un'avventura tutta nuova. "Domenica partirò per Barcellona dove giocherò nel Sabadell - spiega Tabani - che è la squadra campione d'europa e potrò confrontarmi con le giocatrici più forti a livello europeo. Voglio crescere e tenere il posto nel setterosa per ritornare a Tokio 2020. Il mio cuore rimane sempre a Prato e sono sicura che tornerò in questa città nel mondo della pallanuoto".

Sabato lei verrà consegnato il Bacchino Sport dal Comune di Prato durante la finale della Palla Grossa. "E' un onore ricevere questo premio che si riferisce ai risultati che ho conseguito prima delle Olimpiadi con le medaglie di bronzo agli Europei e ai mondiali - conclude Tabani - la Palla Grossa mi porta bene perché lo scorso anno sono stata damigella e quest'anno sarò premiata".