Si veste d'argento il sogno brasiliano di Chiara Tabani

La pallanuotista pratese e le compagne non sono riuscite a superare gli Usa nella finale olimpica

PRATO. Si veste d'argento la notte della finale olimpica per la pratese Chiara Tabani e per le altre ragazze del Setterosa, che non ce l'hanno fatta a scalare la montagna più alta, quella rappresentata dalla titolatissima squadra Usa. A Rio de Janeiro la partita è finita 12-5 per le yankee, ma ChiaraTabani, la più giovane della squadra, e le sue compagne hanno dato tutto, come ha riconosciuto lo stesso ct della nazionale Fabio Conti.

Poche ore prima un altro pallanuotista pratese, il portierone del Settebello Stefano Tempesti, aveva dovuto arrendersi allo strapotere della Croazia nella semifinale olimpica