Pasquetta di corsa con la 27ª Maratonina

Attesi 2.500 atleti provenienti dal tutto il mondo, le donne avranno la bandana rosa. Inaugurata una mostra al Cassero

PRATO. Sarà la 27ª edizione per la Maratonina Città di Prato che è stata presentata in salone consiliare. Lo start da viale Piave con il percorso che si muove nel centro di Prato con l’arrivo davanti al Castello dell’Imperatore e il village nella bellissima piazza delle Carceri. La manifestazione, con gara competitiva di Km 21,097, maschile e femminile, regolarmente inserita nel calendario nazionale Fidal-Iaaf, è patrocinata dalla Regione Toscana, da Comune e Provincia di Prato, Coni e Cna in collaborazione con l'assessorato allo sport, la Asd Prato Promozione e la Lega Atletica Uisp, con la collaborazione della Onlus Regalami Un Sorriso, Asd Prato Nord, Asd Podistica Narnali, Csi. L’appuntamento è come ogni anno per il giorno di Pasquetta, che cade lunedì 6 aprile. «E’ una corsa speciale che invade il centro di Prato e permette a tutti di vivere un giorno di sport e non solo – spiega il sindaco Matteo Biffoni – Sono legato a questa manifestazione e spero che siano in tanti a Pasquetta a vivere questa emozione». «Prato potrà mettere di corsa ben 2.500 atleti che potranno scegliere di vivere una giornata divertente anche con eventi collaterali - spiega Luca Vannucci, delegato allo sport del Comune - lo sport è anche turismo e ci saranno tanti partecipanti provenienti da tutta Italia e di livello internazionale». «Prato ha una vocazione sportiva e lo dimostra ogni volta che organizza manifestazioni – dice Massimo Taiti, delegato Coni di Prato – tante iniziative con una manifestazione riconosciuta a livello internazionale». «Lo sport deve essere legato al fair play che noi mettiamo in evidenza – spiega Urano Corsi, presidente Panathlon – qui abbiamo adulti e bambini che sono il nostro futuro». «Una delle mezze maratone più importanti in Italia e riconosciuta all’estero – evidenzia Alessio Piscini, presidente Fidal Toscana – unisce tante componenti dell’atletica per organizzare un evento unico». «La Uisp di Prato ha sempre sostenuto e organizzato questa manifestazione che è un grande evento sportivo e abbina anche aspetti sociali - ha spiegato Arianna Nerini, presidente Uisp di Prato - siamo sicuri che anche in questa edizione ci sarà questa unione». In questa edizione da seguire la mostra fotografica e delle magliette della Maratonina Città di Prato esposta al Cassero. Chi vorrà potrà fare una donazione alla onlus “Regalami un sorriso” e prendere la foto della mostra in ricordo. La bandana rosa che verrà consegnata a tutte le donne iscritte alla competitiva in segno di attenzione a certe comportamenti nei loro confronti. Anche quest’anno l’obiettivo sarà quello di far partecipare tantissimi bambini e per questo è stata organizzata sabato 4 aprile alle 17 in piazza delle Carceri la Kids Fun Run con premi per tutti e i Piccoli Alfieri come sbandieratori.

Vezio Trifoni