Il Prato c/5 non sa più vincere, pari con l’Isolotto

Wellington e Vincentini portano per due volt ein vantaggio i lanieri sempre ripresi però da Pelagatti

PRATO. Il Prato calcio a 5 non sa più vincere. Lento, povero di idee e poco determinato sotto la porta avversaria il team laniero non va oltre un deludente pareggio (2-2) contro l’Isolotto, squadra infarcita di giovani che punta solo ad un’onesta salvezza. E’ crisi per i biancazzurri, partiti con ambizioni di vertice ma inchiodati ad oggi ad un sesto posto che non li porterebbe neanche ai play-off. Nel grigiore della partita, non a caso, a prendersi la scena è stato il grande ritorno a Prato di Andrea Bearzi, il Golden boy dei tempi d’oro che furono con la maglia della Furpile. Bearzi, oggi capitano dell’Isolotto, è stato omaggiato con cori e striscioni dalla curva laniera, che per l’occasione si è arricchita del clamoroso ritorno dei capi ultras delle Teste matte, i tifosi del Prato dei trionfi. A fine gara Bearzi, visibilmente commosso per l’accoglienza ricevuta, si è comunque voluto togliere un sassolino dalla scarpa: «E’ vero, quest’estate sono stato ad un passo dal tornare e se non l’ho fatto è solo per stare più vicino alla mia famiglia. Non c’è stata nessuna asta da parte mia. La maglia biancazzurra la amo e la amerò sempre, rappresenta i sei anni più belli della mia vita sportiva». Il presente laniero è lontano da quei fasti. In avvio un errore di Bearzi provoca il vantaggio di Wellington, ma lo stesso Golden boy rimedia dando il via all’azione dell’1-1 di Pelagatti. Al 12’ Prato di nuovo in vantaggio su azione di Vincentini. Al 18’ traversa di Gensini. Nella ripresa il Prato ha le occasioni per chiudere il conto ma Cerezuela è attento. L’Isolotto merita il pari, che arriva al 16’ su una punizione di Pelagatti deviata da Bugiani. Inutile l’assalto finale, con gran parata di Cerezuela su Wellington. La pausa di campionato servirà ora al Prato per riorganizzarsi. Società e tecnico dovranno decidere se e come cambiare rotta.

Prato: Nardi, Fattori, Distefano, Birghillotti, Calamai, Gensini, Apruzzese, Vincentini, Bugiani, Wellington, Calanna, Laino. All. Coccia.

Isolotto: Cerezuela, Bearzi, Usai, Guerritore, Ceccherelli, Grisafi, Alvino, Folgheraiter, Margutti, Pelegatti, Barsacchi, Renzi. All. Bimbi.

Arbitri: Tomassetti di Ascoli e Alessandroni di Ancona.

Reti: pt 5’31” Wellington, 6’02” Pelagatti, 11’20” Vincentini; st 15’31” Pelagatti.