“Fair play scuola e sport” premiati 60 ragazzi di medie e superiori

Il tavolo d'onore per le premiazioni del Fair Play Scuola e Sport 2022

Il riconoscimento organizzato dal Panathlon Club Prato in collaborazione con l'Ufficio Educazione fisica del Miur è giunto alla sua venticinquesima edizione

PRATO. Si è tenuta in Comune la premiazione del “Fair play scuola e sport” giunta alla 25esima edizione. Organizzato dal Panathlon Club Prato con la collaborazione dell'Ufficio Educazione fisica del Miur. Sessanta  i ragazzi premiati di medie e superiori cittadine.

Foto di gruppo per i premiati in piazza del Comune

Prima dell'inizio delle premiazioni è stato commemorato con un minuto di silenzio Angiolo Butti, scomparso il mese scorso, che è stato l'ideatore del premio insieme all'allora responsabile dell'Ufficio educazione fisica, Elisabetta Faggi. Al tavolo d'onore il presidente del Panathlon Club Prato, Riccardo Tempestini, la responsabile Ufficio Educazione fisica del Miur, Simona Guarducci, l'assessore allo Sport del comune di Prato, Luca Vannucci e il Delegato provinciale del Coni, Massimo Taiti. A coordinare la cerimonia, il vicepresidente del Panathlon, Pasquale Petrella.

Il Salone consiliare gremito da studenti e insegnanti pe ril Premio Fair Play Scuola e Sport

Questi i premiati: dell’istituto “Lorenzo Bartolini” di Vaiano Alessia Tacconi e Pietro Rinaudo, del “Cicognini” Allegra Meucci e Lorenzo Breccia, del “Pier Cironi” di Prato sono stati premiati Sara Berti e Matteo Izzo, dell’Istituto Comprensivo Nord di Prato Tessa Fiesoli e Samuele Calamai, del “Don Milani” di Prato Martina Alba e Niccolò Marzullo, del “Gandhi” di Prato sono stati premiati Valentina Pinelli e Niccolò Fioretti, de “Il Pontormo” di Carmignano Linda Grassi ed Emanuele Miliotti, del “Primo Levi” di Prato sono stati premiati Luisa Gonfiantini e Mattia Benigno, del “Filippino Lippi” di Prato Iman Rida e Niccolò Giugni, del “Curzio Malaparte” di Prato Margherita Tempestini e Matteo Puggelli, del “Marco Polo” di Prato Vanessa Xu e Alessandro Huang, del “Mascagni” di Prato sono stati premiati Giulia Mencarelli e Leonardo Perugini, del “Mazzei” di Poggio a Caiano Camilla Martini e Giovanni Spinetti, del “G. B. Mazzoni” di Prato Anna Rozzi e Riccardo Sanchez, del “Pacetti” di Prato Sara Guerra e Alessandro Pazzaglia, del “Pertini” di Vernio Beatrice Guazzini e Giulia Cecconi, del “Claudio Puddu” di Prato Anita Ballini, del Conservatorio San Niccolò di Prato sono stati premiati Margherita Flussi Conti e Federico Ren. Poi le superiori: del “Carlo Livi” di Prato Matilde Di Biase e Omar Cantini, dell’ “Umberto Brunelleschi” di Montemurlo Ginevra Calastrini e Cristian Massi, del “Tullio Buzzi” di Prato premiati Claudia Cerruti e Alessio Cascone, del “Cicognini” di Prato Alice Albini e Davide Dreoni, del “Cicognini-Rodari” di Prato Sara Signorini e Sara Dimase, del “Copernico” di Prato Margherita Calvani e Filippo Menicacci, del “Paolo Dagomari” di Prato Cristina Liu e Federico Cantini, del “Francesco Datini” di Prato Alice Mancini e Pietro Battiston, del “Leonardo Da Vinci” di Prato Kateryna Moskovko e Alessio Olivieri, del “Gramsci-Keynes” di Prato Asia Nieri e Mirco Mennini, del “Guglielmo Marconi” di Prato Martina Carbone e Luca Calamai, del Conservatorio San Niccolò di Prato Allegra Cavicchi e Giulio Domenicali.