Segreteria Pd, è l'ora dei trentenni: le scelte di Biagioni

Il segretario provinciale del Pd Marco Biagioni

Cinque degli otto nuovi componenti sono molto giovani. Attenzione ai circoli e al rapporto col territorio

PRATO. Un esecutivo che punta sul protagonismo dei giovani, delle donne e dei circoli: questa la sintesi fatta dal segretario Marco Biagioni nel formare la segreteria provinciale del Partito Democratico. L’esecutivo sarà così composto: Stefano Nenciarini, 28 anni, biotecnologo ed ex vicesegretario dei GD come responsabile organizzazione; Alessandra Petrelli, 36 anni, giornalista e digital strategist come responsabile comunicazione; Francesco Bellandi, 30 anni, architetto come responsabile urbanistica e frazioni; Giosuè Prestanti, 28 anni, segretario di Carmignano come responsabile enti locali e coordinamento della provincia; Edoardo Carli, 26 anni, presidente del circolo Arci Orsetti come responsabile rapporto coi circoli ricreativi e Agorà Democratiche; Simone Barni, 44 anni, vicepresidente Publiacqua come responsabile formazione; Sandra Bolognesi, 64 anni, ex dirigente scolastica come coordinatrice dei dipartimenti tematici; Laura Tattini, 54 anni, direttrice del coordinamento sanitario dei servizi territoriali Asl per la zona di Prato come responsabile sanità (invitata permanente). Gli aventi diritto che prenderanno parte ai lavori della segreteria sono Marco Sapia, capogruppo Pd a Prato, Marco Martini come tesoriere, Luana Bracone, portavoce Donne Democratiche e Maria Logli, segretaria dei GD.

«Metteremo in campo tutte le energie per proiettare il Partito Democratico verso il costante confronto con la cittadinanza e con le associazioni. Saremo attive e attivi in ogni frazione e in ogni Comune della provincia, con l’obiettivo di far partecipare chiunque si riconosca nei nostri valori alle politiche che porteremo avanti – dichiara Biagioni – È il tempo di aggregare e unire il nostro territorio intorno a una nuova e chiara visione di futuro, che ponga al centro la lotta alle diseguaglianze e proietti Prato verso una dimensione sempre più europea, tenendo l’orecchio teso verso i problemi quotidiani delle persone».

La segreteria sarà affiancata da un coordinamento dei dipartimenti tematici che avranno l’obiettivo di far elaborazione in vari ambiti, aprendo il confronto con le associazioni e le persone interessate. Il coordinamento sarà formato da Augusto Borsi come responsabile Politiche Sociali e Terzo Settore; Fatiha Sallami, giovane di seconda generazione, come responsabile Integrazione; Sandra Bolognesi come responsabile Scuola e Formazione; Beatrice Becheri, ex direttrice Cgfs, come responsabile Sport; Laura Tattini come responsabile Sanità; Luca Bravi, professore universitario, come responsabile politiche della Memoria; Martina Cacciato come responsabile Diritti Civili e Adriano Poggiali come responsabile Ambiente e Mobilità. Nei prossimi giorni saranno aperti anche i dipartimenti Cultura, Agenda Digitale e Servizi Pubblici.

«Teniamo molto al ruolo deI delegati che si occuperanno delle attività dei circoli. Anche i comuni della provincia, con tutte le loro peculiarità, saranno al centro dell’agenda insieme al comune capoluogo – sottolinea il segretario – Lavoreremo anche ad una strategia sui circoli ricreativi: per noi sono la casa del centrosinistra oltre che dei fondamentali presidi sociali sui territori».