Pretende di salire sul bus senza mascherina e minaccia l'autista col coltello: arrestato

I carabinieri accanto a un bus della Lam

In manette un quarantenne che era già stato fermato domenica dai carabinieri per la rapina a una pizzeria di piazza Duomo

PRATO. Nella serata di ieri, 13 gennaio, i carabinieri hanno arrestato un quarantenne romeno che aveva minacciato con un coltello un autista della Lam e poi sfogato la sua ira sul parabrezza del mezzo pubblico infrangendolo. L'uomo, che ha numerosi precedenti penali e che recentemente era stato arrestato sempre dai carabinieri per un fatto analogo, aveva tentato di salire sul mezzo pubblico alla fermata dell’ospedale sprovvisto della mascherina Ffp2 venendo immediatamente bloccato dal conducente che gli aveva impedito la salita chiudendo la porta. Il diniego aveva scatenato le ire dell’uomo che si era messo dinanzi al pullman inveendo e minacciando il conducente con un coltello a serramanico e non soddisfatto aveva iniziato a colpire con il manico dell’arma il parabrezza che aveva infine infranto.

All’arrivo della pattuglia l’uomo era ancora intento a inveire contro l’autista. Bloccato e riportato alla ragione, è stato arrestato per danneggiamento aggravato, minacce, porto di arma da taglio e interruzione di pubblico servizio.

Si tratta della stessa persona che gli stessi militari avevano già arrestato domenica 9 gennaio per rapina impropria dopo che aveva minacciato con un coltello il gestore di una pizzeria di piazza Duomo per non pagare il conto. A seguito dell’avvio di quel procedimento penale era stato sottoposto alla misura dell’obbligo di firma che a quanto pare non ha sortito alcun effetto deterrente.