Contenuto riservato agli abbonati

Tragedia a Cuba per una famiglia di Prato in vacanza: muoiono madre e figlia, il padre è in ospedale

In alto Alice Catarzi iscritta all’università di Scienze politiche. Qui a fianco la madre Mercedita Ramirez Cana e il padre Massimiliano che sta lottando in un ospedale cubano per la vita

Vivevano insieme ai nonni. Aspettavano da quattro anni di poter fare questo viaggio. Lacrime e strazio tra amici, parenti e conoscenti

PRATO. Le prime voci si sono diffuse nella mattina di giovedì 13 gennaio a San Paolo fra gli amici: Alice e la mamma Mercedes, sono morte in un incidente stradale, il padre è gravissimo. Il tam tam raccolto con incredulità e sgomento si è diffuso soprattutto fra gli amici della ventitreenne Alice, mentre nessuno si è azzardato a dirlo ai genitori di Massimiliano Catarzi rimasti nel loro appartamento in via San Paolo, ad immaginare il loro figlio e la sua famiglia a godersi il sole di Cuba. Già nella serata del 13 gennaio, probabilmente, qualcuno della famiglia (a Prato vive anche la sorella di Mercedes) deve aver adempiuto all’ingrato compito di metterli a conoscenza che purtroppo la loro adorata nipote con la nuora sono morte in un incidente stradale e che loro figlio è gravissimo.



Erano quattro anni che non tornavano dai loro parenti. Il Covid ha bloccato il mondo. Ma per le scorse festività di Natale i voli per Cuba sono stati riaperti e Massimiliano ha deciso di portare la moglie Mercedita Ramirez Cana e la figlia Alice Catarzi nel Paese caraibico. Finalmente una vacanza al sole e all’allegria con i famigliari cubani. Una vacanza che purtroppo si è trasformata in tragedia proprio alla vigilia del rientro. Secondo le scarse informazioni trapelate finora la famiglia Catarzi che ha alloggiato nel prestigioso Paradisus Rio de Oro nella provincia di Holguin lungo la costa orientale dell’isola cubana, mercoledì 12 gennaio si stava recando a Banes per sbrigare le ultime formalità per potersi poi imbarcare - nella mattina del 13 gennaio - per l’Italia. Durante quel viaggio sarebbe avvenuto il terribile incidente che è costato la vita a madre e figlia e che ha ridotto in fin di vita Massimiliano, dipendente della Filatura Pratese.

L'altra auto coinvolta nell'incidente

La carcassa dell'auto e i rilievi dello spaventoso e tragico incidente al km 288 lungola Statale nei pressi di Placetas


Inconsolabile Matteo, fidanzato di Alice. La notizia l’ha appresa mentre tornava a casa, di ritorno dal turno di notte. Una mazzata che gli ha trafitto il cuore. Pensava già di poter riabbracciare la sua fidanzata al risveglio e invece ha scoperto che non la rivedrà più. Nella sua abitazione c’è stato il via vai di amici, quelli con cui da sempre condivide tutto e con i quali da sempre usciva in compagnia della sua Alice. I sogni della ventitreenne si sono spenti a pochi chilometri da quella Playa Blanca che sicuramente avrà visitato. E’ nata e cresciuta a Prato, Alice, dove Massimiliano ha portato la sua giovane sposa Mercedita Ramirez Cana dopo averla conosciuta a Cuba tanti anni fa. Ha frequentato prima le elementari alla Mascagni, poi le medie alla Buricchi, quindi il Dagomari e ora stava frequentando l’università di Scienze Politiche a Firenze. Tanta voglia di studiare e grande attenzione per la cura del corpo con corsi di ginnastica che negli ultimi tempi faceva da sola in casa. Una vita piena, una vita ricca di sogni. Una vita che purtroppo non c’è più. Se n’è andata per sempre insieme alla mamma che tanto amava. Si attendono notizie sulle condizioni del padre che sarebbe stato sottoposto a un delicatissimo intervento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA