Covid, due decessi e 856 nuovi casi a Prato

Record di vittime in Toscana (34). Macabro riconteggio a Livorno, dove 37 decessi erano sfuggiti alle statistiche negli ultimi sei mesi

PRATO. Ci sono altre due vittime del Covid in provincia di Prato, che portano il totale a 682 dall'inizio della pandemia, mentre i nuovi positivi sono 856, che portano il totale a 43.662 secondo il bollettino quotidiano della Regione, nel quale spicca anche un macabro riconteggio che riguarda Livorno: sono ben 37 pazienti con Covid deceduti nell’arco di sei mesi, dal 15 giugno al 6 gennaio, che non erano rientrati nelle statistiche ufficiali. Per quanto riguarda Prato, le ultime due vittime sono Paolo Capecchi, 71 anni, già titolare di un negozio di giocattoli, e una donna di 90 anni. Entrambi erano ricoverati all'ospedale Santo Stefano e non erano vaccinati.

In Toscana i nuovi casi sono 13.341 su 25.068 tamponi molecolari e 47.127 tamponi antigenici rapidi, con una percentuale di positività del 18,5% (sulle prime diagnosi è del 69,6%). Gli attualmente positivi sono 178.714, +1,7%. I ricoverati sono 1.276 (46 in più), di cui 123 in terapia intensiva (uno in più). Si registrano 34 decessi: 19 maschi e 15 donne con un’età media di 80,5 anni, di cui 11 a Firenze, 2 a Prato, 2 a Pistoia, 1 a Massa Carrara, 4 a Lucca, 4 a Pisa, 5 a Livorno, 3 a Siena, 2 a Grosseto.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto al giorno prima. Sono 159.600 i casi complessivi a Firenze (4.110 in più), 43.662 a Prato (856 in più), 46.474 a Pistoia (1.081 in più), 26.101 a Massa (714 in più), 52.639 a Lucca (1.339 in più), 61.794 a Pisa (1.644 in più), 39.229 a Livorno (1.073 in più), 47.766 ad Arezzo (1.210 in più), 34.851 a Siena (738 in più), 21.686 a Grosseto (576 in più).

Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 16.460 casi per 100.000 abitanti, Pistoia con 16.012, Firenze con 15.985, la più bassa Grosseto con 9.955.