Covid, Prato si conferma la provincia con meno casi giornalieri

Solo 17 contagiati rispetto ai 162 di Firenze e ai 67 di Pistoia. Sale la percentuale di positività nella regione. Stabili i ricoveri in terapia intensiva

PRATO. Da giorni la provincia di Prato è quella dove si registra il minor numero di nuovi casi di positività al Covid e le ultime 24 ore non fanno eccezione, con 17 contagiati, che portano il totale a 27.713, mentre non vengono segnalati decessi, il cui totale resta fermo a 655.

In Toscana sono 659 i nuovi casi su 8.085 tamponi molecolari e 9.850 tamponi antigenici rapidi, un numero molto più basso rispetto al giorno precedente, con una percentuale di positività sulle prime diagnosi che schizza all'11,7%, mentre quella complessiva è del 3,7%, anche questa molto alta.

Gli attualmente positivi sono 11.278, +2,5% rispetto al giorno prima. I ricoverati sono 325 (8 in più), di cui 47 in terapia intensiva (stabili). Si registrano quattro nuovi decessi: un uomo e tre donne, con un'età media di 85,8 anni, due a Firenze, uno a Pisa e uno a Livorno.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto al giorno prima. Sono 84.454 i casi complessivi a Firenze (162 in più), 27.713 a Prato (17 in più), 29.143 a Pistoia (67 in più), 16.215 a Massa-Carrara (43 in più), 31.051 a Lucca (72 in più), 35.866 a Pisa (63 in più), 23.107 a Livorno (73 in più), 27.571 ad Arezzo (55 in più), 18.511 a Siena (51 in più), 13.031 a Grosseto (56 in più).

A livello provinciale, secondo la Fondazione Gimbe, i nuovi casi per 100.000 abitanti dell'ultima settimana sono 175 a Massa Carrara, 165 a Grosseto, 152 a Pistoia 138 a Livorno, 126 ad Arezzo, 106 a Lucca e a Siena, 94 a Pisa, 93 a Firenze e 92 a Prato.

Nella settimana 1-7 dicembre nella regione si registra una performance in peggioramento per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti (289) e si evidenzia un aumento dei nuovi casi (25,2%) rispetto alla settimana precedente. Sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica (5%) e in terapia intensiva (8%) occupati da pazienti Covid. La popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari 80,8% (media Italia 77,3%) a cui aggiungere un ulteriore 2,7% (media Italia 2,8%) solo con prima dose. Il tasso di copertura vaccinale con terza dose è del 57,4% (media Italia 46,8%).