È morto il professor Sasso, aveva insegnato al Buzzi

Carlo Alberto Sasso aveva 73 anni

Al funerale ha chiesto che partecipassero le Pagliette e l'ordine del  Chiavaccio

PRATO. E’ morto ieri mattina, all’età di 73 anni, Carlo Alberto Sasso, originario di Urbino e da tantissimi anni residente a Prato dove è stato professore di chimica all’Itis Tullio Buzzi fino al pensionamento. Da lui ci sono passate diverse generazioni di giovani pratesi per apprendere i segreti della chimica in una città che per lungo tempo ha fatto le fortune dei periti che si specializzavano in questa materia. Il professor Sasso ha vissuto sempre a pieno la sua attività all’interno dello storico istituto pratese ed è per questo che avrebbe confidato ad alcuni amici, quando ormai era consapevole che la malattia non gli avrebbe lasciato più molto tempo da vivere, di volere sia le Pagliette che l’Ordine del Chiavaccio presenti al suo funerale. Pagliette e Chiavaccio, due associazioni fra il culturale ed il goliardico che fanno riferimento al Buzzi e rappresentano delle istituzioni in città.

Carlo Alberto Sasso nella sua gioventù è stato anche uno dei pionieri del rugby in città ed ha vestito la maglia rossoblù fino al 1971, anno della promozione del Rugby Prato in serie B. Da tempo era molto malato e ieri mattina si è spento in ospedale dove era ricoverato. A darne la notizia su Facebook la figlia Michela .


Del funerale se ne occuperanno i Servizi funebri della Pubblica Assistenza. Stamattina i famigliari di Sasso decideranno luogo, data ed orario del funerale che, come detto, vedrà tanti amici, Pagliette e Chiavaccio, dargli l’ultimo saluto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA