Una ruota panoramica sarà montata in piazza Mercatale

Una ruota panoramica

E' la principale novità nel programma che il Comune di Prato sta mettendo a punto per le feste di Natale. Tornano anche il trenino in centro e la giostra in piazza delle Carceri

PRATO. Giro, girotondo, gira tutto il mondo a Prato. Il brivido della città dall’alto, con le sue ciminiere e con il Bisenzio in lontananza, diventa allo stesso tempo novità e promessa di normalità per rendere speciale il Natale 2021. Una ruota panoramica sarà montata in piazza Mercatale, nello spazio esistente fra i giardini pubblici e il parcheggio rialzato, così da non sottrarre posti auto sicuramente preziosi in tempo di shopping natalizio. Un bel colpo d’occhio di grande suggestione che si candida a divenire la principale attrazione del programma cui sta mettendo mano il Comune per le prossime feste, in primis l’assessorato allo sviluppo economico guidato da Benedetta Squittieri. Chi crede che una ruota panoramica sia un azzardo in piazza Mercatale deve sapere che è arrivato già il semaforo verde della Soprintendenza per l’installazione che svelerà la città da una prospettiva insolita.

Tutto qui? No davvero. L’attesa del Natale sarà scandita da altre due attrazioni per i più piccini, pronte tra un mese circa. Il periodo post pandemia riaccenderà le luci del Natale dentro e fuori le mura con il ritorno del trenino lillipuziano dal 26 novembre al 26 dicembre per cinque fine settimana (dal venerdì alla domenica) dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30. Non sono solo idee nella speranza che il Covid non torni più ad alzare la testa. Rispetto all’anno scorso, vaccini e Green pass danno più margine di sicurezza in più al Comune che ha perfezionato gli atti per l’affidamento del servizio trenino alla ditta toscana Picci (la spesa impegnata è di 11.590 euro). Il trenino mancava dal 2019, così come la giostra che però si sposterà in piazza delle Carceri. Ma fervono i preparativi per pianificare anche il resto delle iniziative a quasi un mese dall’inizio dei festeggiamenti che porteranno diritti verso il Natale, con le sue luci scintillanti e la sua magica atmosfera. «Non solo occhi puntati verso il centro storico – puntualizza l’assessora Squittieri – La prossima settimana incontrerò le associazioni per il bando che servirà a finanziare i contributi per le frazioni. Quello che vogliamo dare è un segnale di ritorno alla normalità». L’accesso alla giostra, al trenino e alla ruota panoramica terrà conto di tutte le misure anti-Covid in vigore: non si sa ancora se sarà obbligatorio il Green pass (esenti i bambini sotto i 12 anni) che veniva richiesto, a esempio, in occasione del luna park di viale Marconi.