Ecco la nuova Chinatown: alberi e marciapiedi più larghi

Così il Comune immagina il cuore di Chinatown tra sette mesi

Iniziano lunedì 27 in via Pistoiese e in via Giordano i lavori che dureranno sette mesi. L’obiettivo è favorire gli spostamenti in bicicletta e riqualificare il quartiere

PRATO. A primavera Chinatown potrebbe essere molto diversa da quella che vediamo oggi. Inizieranno lunedì 27 e andranno avanti per sette mesi, ma senza chiusure al traffico, i lavori per la riqualificazione di via Pistoiese e di via Umberto Giordano e per la realizzazione di due parcheggi scambiatori in piazza 5 marzo e tra via Nino Rota e via Orti del Pero nell’ambito del Progetto Innovazione Urbana del Macrotto Zero. Si comincia in via Orti del Pero con l’idea di finire entro il 9 maggio. L’obiettivo è incentivare gli spostamenti a piedi e in bicicletta. Visivamente, il cambiamento più evidente saranno i marciapiedi larghi lungo via Pistoiese.

«Si tratta di una riqualificazione complessa e articolata, partita nel 2020 con l’inaugurazione del playground che oggi è frequentatissimo e proseguita quest’anno con l’apertura del mercato metropolitano, che sta dando risultati davvero soddisfacenti – dice il sindaco Matteo Biffoni – Nei primi mesi del 2022 sarà aperta anche la medialibrary con bar e spazio coworking e sarà realizzato il riassetto della mobilità dell’area che viene avviato la prossima settimana, la quadratura del cerchio per riqualificare davvero questa parte della città in cui c’erano molti problemi di vivibilità e nessuno spazio o funzione pubblica. Facendo un investimento importante abbiamo riportato queste funzioni e nuovi spazi verdi e pubblici in quest’area rendendola fruibile da parte di tutta la città e non solo».

Così il Comune immagina il cuore di Chinatown tra sette mesi

«Il senso dell’intervento di rigenerazione urbana è dato proprio dalle connessioni ciclopedonali che uniranno tutte le parti del Piano, che ha dato un nuovo volto a tutto il quartiere – aggiunge l’assessore Valerio Barberis – Tutto, comprese le aree verdi del PIU 2 di San Paolo e Chiesanuova saranno collegate dalla mobilità sostenibile, con un potenziamento e la valorizzazione degli spazi pubblici».

Nello specifico il progetto prevede la realizzazione di una corsia carrabile a senso unico su via Pistoiese e di due corsie carrabili a senso unico su via Umberto Giordano. La parte restante delle sezioni stradali esistenti viene utilizzata per ampliare e qualificare gli spazi pubblici con marciapiedi e percorsi promiscui ciclo-pedonali.
I marciapiedi in via Pistoiese lato sud avranno una larchezza variabile da 1,5 a 3,5 metri, lato nord larghezza minima 2,5 metri e in via Giordano larghezza fissa di 4 metri. Tutti gli attraversamenti saranno inoltre illuminati nelle ore serali e notturne.

La nuova sistemazione di via Pistoiese consente di attrezzare lo spazio con sedute ed aree verdi allo scopo di rendere l’infrastruttura piacevole e favorevole alla sosta. Il progetto prevede, infatti, una serie di panchine e di cubi dello stesso materiale, che assolvono anche la funzione di dissuasori per le auto, posizionati nella parte più ampia del grande marciapiede. In prossimità degli attraversamenti pedonali nella zona dove sorge l’intervento di Medialibrary, Bar e Coworking, sono state posizionate delle vasche che accolgono degli alberi; lungo la strada una serie di grandi aiuole poste a livello del marciapiede accolgono arbusti di vario tipo per dare piacevolezza alla strada e mitigare gli effetti negativi del traffico veicolare. Grazie agli alberi, via Giordano si trasformerà da strada di zona industriale a viale alberato.