Falso corriere tenta di truffare la pelletteria: denunciato

Le magliette sequestrate al falso corriere

Un napoletano di 44 anni si è spacciato per l'incaricato di una ditta di spedizioni ed è stato fermato dai carabinieri. In macchina aveva sei magliette di altrettante società

PRATO. "Salve, sono il corriere, sono venuto a prendere le borse". Un napoletano di 44 anni ha tentato il colpaccio nel pomeriggio di martedì in una pelletteria di via Etna, a Tobbiana, ma non gli è riuscito perché ad aspettarlo c'erano i carabinieri. L'uomo infatti voleva far credere di essere il corriere venuto a ritirare una partita di borse di una prestigiosa griffe destinata ad alcuni negozi e invece è stato denunciato per tentata truffa.

Si tratta di un modus operandi non raro, spiegano i carabinieri, soprattutto in contesti con elevati indici di produttività nel settore manifatturiero e dell’alta moda.

Per questo motivo è da tempo alta l’attenzione sul fenomeno da parte dei carabinieri di Prato che costantemente prendono contatti con i produttori per metterli in guardia ed è stata proprio la costanza di quest’attività informativa che ha permesso di anticipare e neutralizzare le mosse del truffatore.

Nel corso di una perquisizione, il napoletano è stato trovato in possesso di ben sei magliette coi loghi di aziende di spedizioni, segno che non era la prima volta che tentava il giochetto.