Covid, 39 contagiati e nessuna nuova vittima

Prato resta la seconda provincia italiana con l'incidenza settimanale più alta in rapporto alla popolazione, dietro a Siracusa

PRATO. L'incidenza media giornaliera dei nuovi casi di positività al Covid in provincia di Prato è ancora una volta la più alta in rapporto alla popolazione residente, ma per un giorno la pandemia concede una tregua sul fronte dei decessi, che restano fermi a 626. I contagiati nelle ultime 24 ore sono 39, che portano il totale a 25.868. Per quanto riguarda l'incidenza settimanale (132 casi ogni centomila residenti), Prato è tuttora la seconda provincia italiana più colpita dall'epidemia, dietro alla sola Siracusa (143).

In Toscana sono 231 i nuovi casi su 4.310 tamponi molecolari e 2.214 tamponi antigenici rapidi, con una percentuale di positività sulle prime diagnosi del 9,4%.

Gli attualmente positivi sono oggi 8.294, -2,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 387 (2 in più rispetto a ieri), di cui 51 in terapia intensiva (2 in più). Oggi si registrano cinque nuovi decessi: due uomini e tre donne con un'età media di 77,6 anni, due a Lucca, uno a Pisa, uno a Livorno, uno ad Arezzo.


Cresce l'età media dei 231 nuovi positivi, che è di 46 anni circa (18% ha meno di 20 anni, 20% tra 20 e 39 anni, 33% tra 40 e 59 anni, 17% tra 60 e 79 anni, 12% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (219 confermati con tampone molecolare e 12 da test rapido antigenico). Sono 77.429 i casi complessivi ad oggi a Firenze (46 in più rispetto a ieri), 25.868 a Prato (39 in più), 26.351 a Pistoia (39 in più), 14.682 a Massa (7 in più), 28.620 a Lucca (25 in più), 32.941 a Pisa (11 in più), 20.780 a Livorno (24 in più), 25.484 ad Arezzo (15 in più), 15.923 a Siena (16 in più), 10.923 a Grosseto (9 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.