Coronavirus, altri 29 nuovi contagi a Prato. Domani scatta il "last minute" per le prenotazioni di vaccino

L'aumento della curva epidemica si mantiene sui valori degli scorsi tre giorni, ma non vengono segnalate vittime

PRATO. Sono 29 i nuovi tamponi positivi segnalati oggi dai bollettini di Regione e Asl a Prato e provincia. Non vengono segnalate vittime. Il dato dei contagi dall'inizio dell'epidemia sale così a 23.298, quello delle vittime è sempre fermo a 602. Prosegue la corsa alle prenotazioni per il vaccino, che ieri ha raggiunto quota 16.000 a livello toscano. La distribuzione dei nuovi casi di oggi ne vede Prato con 23, Vaiano e Vernio con due tamponi positivi ciascuno e un contagiato a Carmignano e a Montemurlo.

Prosegue la lenta ripresa del numero dei ricoverati, per fortuna solo nei reparti di area medica e non nella terapia intensiva. Rispetto a sabato 24 l'area Covid dell'ospedale Santo Stefano conta 13 letti occupati su 13 disponibili, quattro in più. In terapia intensiva c'è un solo paziente e la disponibilità è di dieci posti letto. Infine, al centro Pegaso di via Galcianese i ricoverati sono gli stessi cinque di sabato, su dieci letti disponibili.

E da domani, lunedì 26, le dosi aggiuntive giornaliere che verranno inserite nel sistema di prenotazione saranno circa 1.000 ogni giorno, fino al prossimo 8 agosto. Si .tratta di circa 15.000 dosi di Moderna che saranno prenotabili con il last minute da parte di tutte le categorie di cittadini, indipendentemente dalla loro età e condizione di salute.

In Toscana sono 248.571 i casi di positività al Coronavirus, 513 in più rispetto a ieri (505 confermati con tampone molecolare e 8 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,02% e raggiungono quota 237.541 (95,6% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 7.582 tamponi molecolari e 4.500 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,2% è risultato positivo. Sono invece 5.660 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 9,1% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 4.127, +12,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 112 (13 in più rispetto a ieri), di cui 16 in terapia intensiva (2 in più). Purtroppo, oggi si registrano 2 nuovi decessi: 2 uomini, con un'età media di 88 anni.

Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione.

Alle 12.00 di oggi sono state effettuate complessivamente 3.829.013 vaccinazioni, 38.652 in più rispetto a ieri (+1%), tenendo presente che le Aziende del Sistema Sanitario Regionale proseguono per l'intera giornata. La Toscana è la 16° regione per % di dosi somministrate su quelle consegnate (il 91,9% delle 4.166.922 consegnate), per un tasso di vaccinazioni effettuate di 104.380 per 100mila abitanti (media italiana: 109.578 per 100mila).

L'età media dei 513 nuovi positivi odierni è di 31 anni circa (34% ha meno di 20 anni, 36% tra 20 e 39 anni, 24% tra 40 e 59 anni, 4% tra 60 e 79 anni, 2% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (505 confermati con tampone molecolare e 8 da test rapido antigenico). Sono 68.862 i casi complessivi ad oggi a Firenze (163 in più rispetto a ieri), 22.971 a Prato (29 in più), 23.298 a Pistoia (33 in più), 13.503 a Massa (27 in più), 25.306 a Lucca (90 in più), 29.585 a Pisa (42 in più), 17.779 a Livorno (26 in più), 23.145 ad Arezzo (40 in più), 14.133 a Siena (26 in più), 9.434 a Grosseto (37 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 234 i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 176 nella Nord Ovest, 103 nella Sud est.

La Toscana si trova al 12° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 6.776 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 7.278 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 8.971 casi x100.000 abitanti, Pistoia con 8.011, Massa Carrara con 7.113, la più bassa Grosseto con 4.317.
Complessivamente, 4.015 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (441 in più rispetto a ieri, più 12,3%).
Sono 10.856 (352 in più rispetto a ieri, più 3,4%) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 4.331, Nord Ovest 5.237, Sud Est 1.288).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 112 (13 in più rispetto a ieri, più 13,1%), 16 in terapia intensiva (2 in più rispetto a ieri, più 14,3%).
Le persone complessivamente guarite sono 237.541 (57 in più rispetto a ieri, più 0,02%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 237.541 (57 in più rispetto a ieri, più 0,02%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Purtroppo, oggi si registrano 2 nuovi decessi: 2 uomini, con un'età media di 88 anni.

Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 1 a Firenze, 1 a Pistoia.

Sono 6.903 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 2.225 a Firenze, 602 a Prato, 633 a Pistoia, 527 a Massa Carrara, 668 a Lucca, 702 a Pisa, 417 a Livorno, 510 ad Arezzo, 339 a Siena, 189 a Grosseto, 91 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 188,2 x100.000 residenti contro il 215,9 x100.000 della media italiana (12° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (277,6 x100.000), Prato (235,1 x100.000) e Firenze (225,7 x100.000), il più basso a Grosseto (86,5 x100.000).