Scopre di essere stata truffata da una falsa assicurazione durante un controllo

La Polizia municipale mette in guardia sulle assicurazioni stipulate on line con brocher improvvisati

Automobilista beffata da un sito internet sul quale aveva stipulato la polizza tramite ricarica postepay. La polizia municipale indaga

PRATO. Fermata dagli agenti durante un controllo senza assicurazione auto, scopre che l’aveva fatta su internet ma era stata truffata. È accaduto nei giorni scorsi durante controlli stradali della polizia municipale a Prato, che hanno riscontrato violazioni anche nei confrinti di altri automobilisti. Nel caso citato, gli agenti del reparto moto hanno fermato un veicolo sprovvisto di assicurazione. Da controlli più approfonditi è emerso che la polizza presentata dal conducente era falsa. Non solo, quello che sembrava un semplice verbale ha fatto scattare l’iter penale. La conducente infatti si è subito resa conto di essere stata truffata dopo aver acquistato la polizza su un sito internet e così, su invito degli agenti, si è recata al comando di piazza Macelli per sporgere querela.

Sono al vaglio degli inquirenti tutti i dettagli per risalire all’autore della truffa. La polizza assicurativa infatti era stata acquistata online tramite ricarica postepay- Sono in corso accertamenti anche su eventuali altri raggiri messi a segno nel territorio pratese. Gli agenti consigliano la massima attenzione quando si stipulano polizze online su brocher assicurativi improvvisati. È sempre bene rivolgersi a circuiti certi e consolidati ed effettuare il pagamento con strumenti rintracciabili con la garanzia, qualora l’acquisto del servizio non vada a buon fine, di ricevere la restituzione del denaro.

Nella stessa giornata è stato rintracciato e denunciato un automobilista per guida reiterata senza patente e per la violazione dei sigilli di fermo al veicolo utilizzato. È scattato il sequestro del mezzo che sarà confiscato come previsto dal codice della strada.