Capp Plast, Rifinizione Vignali e Net Studio vincono lo Stefanino d'oro

Gabriele Beschi, Chiara Lanfranconi e Sergio La Porta con il premio

La premiazione del riconoscimento assegnato dalla diocesi alla fine dello scorso anno si svolgerà sabato 12 nel chiostro di San Domenico

PRATO. Torna l’appuntamento con la premiazione dello Stefanino d’oro. Il riconoscimento che la città di Prato conferisce alle aziende capaci di avere successo nel rispetto delle regole e della concorrenza viene consegnato sabato 12 giugno nel chiostro di San Domenico. Solitamente l’evento si tiene nel mese di febbraio, ma a causa della pandemia da Covid è stato posticipato e adesso tutto è pronto per coronare questa undicesima edizione.

Capp Plast, Rifinizione Vignali e Net Studio sono le tre aziende che si sono aggiudicate il premio Santo Stefano 2020-2021, l’annuncio è stato dato, come da tradizione, dal vescovo di Prato al termine del solenne pontificale celebrato in cattedrale il 26 dicembre, giorno del patrono della città. I titolari delle tre imprese riceveranno gli «Stefanini» nel corso di una cerimonia che come detto si tiene questo sabato a partire dalle ore 10,30. La premiazione è condotta dalla giornalista di Tv Prato Giulia Ghizzani insieme a Franceskino Dj, volto noto della televisione cittadina. Sul palco ci sarà anche Beppe Allocca, imprenditore, attore e autore di teatro, per presentare un monologo tratto dal suo ultimo spettacolo «Genesi del rigenero - Il mondo dei cenciaioli», andato in scena con successo al teatro Borsi.

«Il Covid non ha cancellato questo importante evento della città – sottolinea Gabriele Bresci, segretario del comitato promotore del Premio – abbiamo soltanto posticipato la consegna degli Stefanini. Pensiamo che sia importante, soprattutto in momento come questo, premiare e valorizzare le aziende virtuose del nostro distretto che riescono a fare impresa in modo etico, sostenibile e nel pieno rispetto dei diritti dei lavoratori».

I riconoscimenti saranno consegnati dai promotori del Premio: il vescovo Giovanni Nerbini per la diocesi, il sindaco Matteo Biffoni per il comune di Prato, il presidente Francesco Puggelli per la Provincia di Prato, il sindaco di Montemurlo Simone Calamai, il presidente della Camera di Commercio Dalila Mazzi e il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Prato Franco Bini.

Quest’anno i premi sono stati realizzati da Chiara Lanfranconi del Laboratorio per affresco Leonetto Tintori di Vainella. Si tratta di tre opere originali in ceramica raffiguranti un’arca che trasporta la cattedrale di Prato, un albero di ulivo, simbolo di speranza e di rinascita, e un elemento tipico della produzione delle aziende vincitrici: un rotolo di stoffa, un computer e una cassa di plastica per filati. «L’arca, simbolo molto caro a Tintori, rappresenta uno strumento di salvezza – spiega Sergio La Porta, amministratore del Laboratorio di Vainella – e sta a significare che da questo periodo, da questa catastrofe che stiamo vivendo, possiamo uscirne solo se c’è una unità di intenti».

Dal 2011 il Premio è andato a 41 aziende del distretto produttivo di Prato. Di queste 26 fanno parte del settore tessile, mentre le altre sono impegnate in diversi settori: alimentare, edile, elettronica e hi-tech, cosmetico e meccanico. Questi nomi sono stati individuati all’interno di una ampia rosa di candidati posti all’attenzione del comitato promotore dalle istituzioni cittadine, dalle associazioni di categorie e dalle segnalazioni dei privati cittadini attraverso il sito web della Diocesi di Prato.

Ricordiamo chi sono le tre aziende vincitrici: Capp Plast, con sede in via Galcianese e a Capalle, ha una storia di oltre 60 anni nella industria del packaging e nella realizzazione di imballaggi e bottiglie; la Rifinizione Vignali di Montemurlo è dal 1947 uno dei soggetti più attivi e conosciuti del distretto tessile e fin dai primi anni ‘80 ha avuto una attenzione particolare all’impatto ambientale. Net Studio, con sede centrale a Prato e uffici a Roma e Milano, opera dal 2000 ed è specializzata nello sviluppo di sistemi per la sicurezza logica e nella tracciabilità di merci e prodotti.