Bando Ristori alle imprese: sono 397 i beneficiari del contributo straordinario

Il palazzo comunale di Prato

Prato, online la graduatoria provvisoria degli ammessi. Dei 397 sono 84 della filiera del turismo e 313 di commercio, ristorazione e servizi alla persona. C'è tempo fino al 18 giugno per fare ricorso

PRATO. Sono state pubblicate oggi sul sito del Comune di Prato le graduatorie provvisorie degli ammessi e gli elenchi provvisori degli esclusi al Bando pubblico per la Concessione di Contributi straordinari alle piccole e medie imprese della ristorazione, dei servizi alla persona e del settore turistico. Si tratta di uno strumento concreto, una tantum e a fondo perduto, con cui l'Amministrazione comunale intende contribuire alla tenuta del sistema commerciale colpito dall’ emergenza Covid-19.

Le domande complessivamente presentate sono state 424, delle quali 10 immediatamente escluse dal sistema perché presentate due volte (invii multipli). Delle 414 domande corrette, 17 sono state escluse a cause della non ammissibilità dei codici Ateco delle imprese, come da requisiti richiesti.

Complessivamente quindi sono state ammesse nella graduatoria provvisoria 397 domande delle quali 84 appartenenti alla filiera del turismo e 313 alla filiera del commercio, della ristorazione e dei servizi alla persona.

Le  graduatorie provvisorie possono essere consultate alla pagina dell'Avviso https://www2.comune.prato.it/avvisi/2021/archivio17_14_630_446_25.html, facendo riferimento al numero di protocollo presente sulla domanda.

I soggetti interessati possono presentare eventuali osservazioni tramite PEC scrivendo all’indirizzo comune.prato@postacert.toscana.it, entro 10 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria provvisoria, ovvero entro e non oltre il 18 giugno.

Rispetto agli ammessi in via definitiva, verrà effettuato un controllo sul possesso dei requisiti dichiarati nella misura del 10%. Sarà data comunicazione anche delle iscrizioni dei beneficiari del contributo nel Registro nazionale Aiuti di Stato e alla successiva liquidazione del contributo.

Il contributo per singolo beneficiario sarà pari a 1000 euro, erogabili a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi abbia subito una diminuzione maggiore o pari al 25%.

Per le imprese, iscritte in CCIAA (Camera di commercio Industria Artigianato e Agricoltura), che invece hanno aperto nel 2020, il contributo sarà calcolato in base agli effettivi mesi di attività, con base minima di 500 euro, e tali imprese saranno messe in cima alla graduatoria.

Il contributo sarà liquidato con bonifico bancario , disposto esclusivamente sull’IBAN indicato in fase di presentazione della domanda, su conti correnti bancari o delle Poste italiane, ed intestati al professionista o all’impresa che ha presentato la domanda. Non sono ammesse forme di pagamento diverse su carte di credito o carte prepagate.

Si ricorda che la graduatoria delle domande ammesse è determinata in base alla percentuale di calo di fatturato registrata confrontando le due annualità 2019 e 2020 e con ordinamento decrescente, privilegiando quindi le domande presentate da imprese e professionisti che hanno registrato un maggior calo di fatturato nel periodo osservato.

In caso di parità, la posizione in graduatoria è stata determinata dall’ordine cronologico di arrivo delle domande di contributo, in base al numero di protocollo assegnato.

I professionisti che hanno avviato l’attività e le imprese iscritte in CCIAA con data di apertura dell’attività nel corso del 2020 e con sede legale operativa o unità locale a Prato, sono state posizionate al primo posto nella graduatoria.

I soggetti destinatari dell’intervento sono imprese e professionisti che hanno sede legale operativa o unità locale e l'esercizio dell'attività nel Comune di Prato: in particolare le imprese iscritte nel Registro imprese con uno dei codici ATECO individuati nel bando, e i professionisti titolari di Partita IVA, esclusivamente guide turistiche, accompagnatori turistici e guide ambientali.

Informazioni

Per informazioni sul bando e gli adempimenti si può inviare una email a attivitaeconomiche@comune.prato.it, oppure chiamare il centralino del Servizio Governo del territorio allo 0574 1836901, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.

Per eventuali  richieste di supporto per l’accesso alla Piattaforma si può inviare una email all’URP urpmultiente@po-net.prato.it