Covid, altri 72 contagiati e due decessi comunicati dopo alcune settimane

Prato resta la provincia con l'incidenza giornaliera e settimanale più alta d'Italia. I due ultimi decessi risalgono al 23 marzo e al 9 aprile

PRATO. In Toscana i nuovi casi di positività al coronavirus continuano a scendere, ma a Prato il calo è molto più lento rispetto alle altre province della regione. Sono 72 in nuovi contagiati nei sette comuni della provincia, con un'incidenza giornaliera che è di gran lunga la più alta rispetto alle altre zone della Toscana. Ci sono anche altre due vittime, ma in questo caso, com'era accaduto nei giorni scorsi, c'è un problema di comunicazione. I due decessi infatti risalgono al 23 marzo (un uomo di Prato di 95 anni) e al 9 aprile (una donna di Prato di 77 anni). L'Asl Toscana Centro ha comunicato alla Regione i due decessi con un ritardo di parecchie settimane, non è dato di sapere per quale motivo.

Il totale dei contagiati in provincia di Prato sale dunque a 21.447 e quello delle vittime a 546. La provincia di Prato rimane quella con l'incidenza più alta in rapporto alla popolazione: 8.376 casi ogni centomila abitanti, rispetto a una media toscana di 6.382 e a una media italiana di 6.946. Da qualche giorno anche il tasso di mortalità di Prato ha raggiunto livelli preoccupanti: è il secondo tra le province toscane (213,2 ogni centomila abitanti, dietro solo a Massa Carrara con 272,9 tenendo conto che Massa ha pagato il prezzo più alto all'inizio della pandemia, rispetto a un tasso di mortalità regionale di 175,1 e a un tasso nazionale di 207,6).

L'altra brutta notizia è che l'incidenza settimanale di casi in rapporto alla popolazione a Prato rimane il più alto tra le 107 province italiane. Oggi è di 230 ogni centomila abitanti (in aumento rispetto al 218 del giorno precedente) mentre tutte le altre province hanno livelli inferiori a 200.

In Toscana sono 367 i nuovi casi di contagio su 9.906 tamponi molecolari e 12. 007 tamponi antigenici rapidi e una percentuale di positività sulle prime diagnosi del 5,3%. Gli attualmente positivi sono oggi 16.458, -4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.263 (48 in meno rispetto a ieri), di cui 195 in terapia intensiva (10 in meno). Complessivamente si registrano 21 nuovi decessi, 14 uomini e 7 donne con un'età media di 80,7 anni: 10 a Firenze, 2 a Prato, 1 a Pistoia, 1 a Lucca, 2 a Pisa, 3 a Arezzo, 1 a Siena, 1 a Grosseto. Ma come detto, alcuni di questi decessi potrebbero risalire alle scorse settimane. In problema che andrà risolto.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (355 confermati con tampone molecolare e 12 da test rapido antigenico). Sono 64.319 i casi complessivi ad oggi a Firenze (96 in più rispetto a ieri), 21.447 a Prato (72 in più), 22.041 a Pistoia (36 in più), 12.952 a Massa (23 in più), 24.016 a Lucca (20 in più), 28.524 a Pisa (36 in più), 17.028 a Livorno (19 in più), 21.682 ad Arezzo (38 in più), 13.185 a Siena (16 in più), 8.348 a Grosseto (11 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.