Covid, 192 casi e quattro vittime negli ultimi due giorni a Prato

L'epidemia regredisce ma lo fa molto lentamente. L'incidenza settimanale dei casi in rapporto alla popolazione è di 239 ogni centomila abitanti

PRATO. L'epidemia di Covid sta facendo passi indietro, a Prato come nel resto d'Italia, ma lo sta facendo molto lentamente. Sono 80 i nuovi casi di positività al virus nelle ultime 24 ore in provincia (192 negli ultimi due giorni) e ci sono altre due vittime, che si sommano alle due del giorno prima. Il totale dei contagiati dall'inizio della pandemia sale dunque a 20.782 e quello dei decessi a 512. La provincia di Prato resta una di quelle più sotto pressione in Italia. Ieri era terza per incidenza settimanale di casi in rapporto alla popolazione (242 ogni centomila abitanti, dietro ad Aosta e Napoli) e oggi, 2 maggio, vede arretrare l'indice a 239.

In Toscana sono 730 i nuovi positivi su 11.633 tamponi molecolari e 3.300 tamponi antigenici rapidi, con un tasso di positività sulle prime diagnosi che risale al 12,8%. I ricoverati sono 1.546 (19 in più rispetto a ieri), di cui 250 in terapia intensiva (2 in più). Oggi si registrano 17 nuovi decessi, 10 uomini e 7 donne con un'età media di 82,6 anni: 12 a Firenze, 2 a Prato, 1 a Lucca, 1 a Pisa, 1 a Siena.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (706 confermati con tampone molecolare e 24 da test rapido antigenico). Sono 62.695 i casi complessivi ad oggi a Firenze (180 in più rispetto a ieri), 20.782 a Prato (80 in più), 21.457 a Pistoia (56 in più), 12.674 a Massa-Carrara (21 in più), 23.632 a Lucca (63 in più), 27.972 a Pisa (85 in più), 16.690 a Livorno (45 in più), 21.075 ad Arezzo (124 in più), 12.818 a Siena (42 in più), 8.117 a Grosseto (34 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

La Toscana si trova al 13° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 6.187 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 6.766 per 100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 8.084 casi per 100.000 abitanti, Pistoia con 7.356, Pisa con 6.690, la più bassa Grosseto con 3.695.

Sono 6.219 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 2.003 a Firenze, 512 a Prato, 568 a Pistoia, 517 a Massa-Carrara, 625 a Lucca, 657 a Pisa, 394 a Livorno, 410 ad Arezzo, 291 a Siena, 159 a Grosseto, 83 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 168,4 per 100.000 residenti contro il 202,9 per 100.000 della media italiana (12° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa-Carrara (269,7 per 100.000), Firenze (201,2 per 100.000) e Prato (199,2 per 100.000), il più basso a Grosseto (72,4 per 100.000).