Covid, 79 nuovi casi con la metà dei tamponi e tre decessi

Resta preoccupante la situazione della provincia di Prato. In Toscana si contano 31 vittime

PRATO. Tornano sotto quota 100 i nuovi casi di positività al coronavirus in provincia di Prato, secondo il bollettino quotidiano della Regione sull'epidemia, e ci sono altri tre decessi, che portano il totale a 481. Un dato atteso, quello dei nuovi casi, ma non necessariamente positivo perché si tratta di 79 contagiati rispetto ai 105 del giorno prima con poco più della metà dei tamponi effettuati a livello regionale. Di conseguenza il tasso di positività regionale sulle prime diagnosi s'impenna al 18,7%, come accade quasi sempre nel fine settimana. Il totale dei contagiati pratesi dell'inizio dell'epidemia sale dunque a 19.526. Le ultime tre vittime sono un uomo e una donna di Prato di 72 e 94 anni (l'uomo in ospedale, la donna a casa) e un uomo di 89 anni di Vaiano deceduto in ospedale.

Resta difficile la situazione dei posti letto, con 154 posti occupati su 154 nell'area Covid del Santo Stefano e 16 su 20 nella Terapia intensiva Covid. Quasi tutto esaurito anche alle cure intermedie: occupati i 42 posti letto della Melagrana di Narnali, i 23 dell'ex padiglione Malattie infettive al Misericordia e Dolce e 53 posti su 57 al Centro Covid Pegaso di via Galcianese.

Sono invece 771 i nuovi casi in Toscana su 9.610 tamponi molecolari e 1.589 tamponi antigenici rapidi. Gli attualmente positivi sono 25.713, -1,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.850 (49 in più rispetto a ieri), di cui 273 in terapia intensiva (3 in più). Oggi si registrano 31 nuovi decessi, 20 uomini e 11 donne con un'età media di 83,1 anni: 16 a Firenze, 3 a Prato, 6 a Pistoia, 3 a Massa-Carrara, 1 a Lucca, 1 a Pisa, 1 a Arezzo.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (745 confermati con tampone molecolare e 26 da test rapido antigenico). Sono 59.519 i casi complessivi ad oggi a Firenze (224 in più rispetto a ieri), 19.526 a Prato (79 in più), 20.345 a Pistoia (52 in più), 12.200 a Massa-Carrara (34 in più), 22.667 a Lucca (103 in più), 26.772 a Pisa (80 in più), 16.033 a Livorno (43 in più), 19.933 ad Arezzo (71 in più), 12.044 a Siena (53 in più), 7.755 a Grosseto (32 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

La Toscana si trova al 13° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 5.886 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 6.489 per 100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 7.596 casi per 100.000 abitanti, Pistoia con 6.975, Pisa con 6.403, la più bassa Grosseto con 3.530.

Sono 5.883 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 1.868 a Firenze, 481 a Prato, 528 a Pistoia, 504 a Massa-Carrara, 597 a Lucca, 631 a Pisa, 380 a Livorno, 396 ad Arezzo, 267 a Siena, 152 a Grosseto, 79 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 159,3 per 100.000 residenti contro il 196 per 100.000 della media italiana (12° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa-Carrara (262,9 per 100.000), Firenze (187,6 per 100.000) e Prato (187,1 per 100.000), il più basso a Grosseto (69,2 per 100.000).