Coronavirus, nel giorno del ritorno in zona arancione segnalati a Prato altri 167 nuovi casi

L'incidenza settimanale dei contagi sulla popolazione schizza ben oltre la soglia dei 250. Segnalate altre due vittime. Riaperte le prenotazioni al vaccino per gli over 70

PRATO. Nel giorno in cui Prato e la provincia rientrano in zona arancione dopo tre settimane “in rosso”, l’epidemia di coronavirus torna a segnare uno dei punti più alti di questa terza ondata. Sono 167 i nuovi contagi che portano il totale dall’inizio della pandemia a 19.342. L'incidenza settimanale dei contagi sulla popolazione ogni 100.000 abitanti sale a 306, ben oltre la soglia dei 250 che, almeno fino a pochi giorni fa, segnava il limite del passaggio dalla zona rossa a quella arancione e viceversa.

Vengono segnalate altre due vittime e il numero dei morti per il Covid sale a 474. Le due vittime di oggi hanno un destino comune: sono entrambe donne pratesi ed avevano la stessa età, 86 anni. E sono morte entrambe all'ospedale Santo Stefano. I 167 nuovi contagi di oggi si spalmano su tutti i comuni della provincia. Colpisce il numero relativamente alto nei comuni medicei. Prato ne registra 142, Poggio a Caiano e Carmignano sette, Montemurlo e Vernio 4, Vaiano 2 e Cantagallo un solo caso.

E' ancora forte la pressione sull'ospedale Santo Stefano e sulle altre strutture, un dato questo che preoccupa ancora di più del numero dei nuovi casi. All'ospedale nella degenza medica Covid ci sono 146 ricoverati su un totale di 154 posti disponibili. In terapia intensiva i pazienti sono 18 su 20 posti. Tutto esaurito alla Melagrana di Narnali (42 posti occupati su 42), al vecchio ospedale (23 posti su 23) e al centro Pegaso ex Creaf (57 su 57). Nel complesso i ricoverati sono 286.

VACCINI

Intanto ieri la Regione ha riaperto le prenotazioni per la fascia d’età che riguarda gli over 70, ovvero le persone nate dal 1941 al 1951. Per prenotare la somministrazione della prima dose occorre andare, come sempre, sul portale prenotavaccino.sanita.toscana.it. La vaccinazione avverrà nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì  20, 21 e 22 aprile prossimi, su appuntamento prenotato nel punto vaccinale che l’interessato avrà indicato sul portale. Le agende saranno richiuse a posti disponibili esauriti, che attualmente sono soltanto 25mila, a causa dell’andamento a rilento delle forniture.

Alle 14.30 di oggi, 17 aprile, le persone over 70 che hanno ricevuto la prima dose di vaccino, in Toscana sono in tutto 161.012, come riportato sul portale https://vaccinazioni.sanita.toscana.it/, aggiornato in tempo reale. Rimangono aperte sul portale on line le prenotazioni per gli over 80 e rimane attivo il numero verde dedicato: 800 11 77 44 per gli ultraottanttenni che non hanno la possibilità di prenotare in autonomia.