Covid, l'incidenza in rapporto alla popolazione sale a 285

Numeri ancora troppo alti rispetto al limite di 250 che fa scattare la zona rossa. In provincia altri 108 casi e due decessi

PRATO. Risalgono, come previsto, i nuovi casi di contagio da coronavirus e cresce il tasso di incidenza settimanale in rapporto alla popolazione. Il bollettino quotidiano della Regione sull'epidemia Covid non porta buone notizie a Prato, perché oltre ai 108 nuovi contagiati (che portano il totale dall'inizio a 18.841) ci sono altri due decessi (totale 457) e l'incidenza settimanale, che ieri era scesa a 264 casi ogni centomila residenti, oggi risale a 285. Un numero importante per capire se davvero sabato 17, come ha previsto il presidente della Regione Eugenio Giani, Prato potrà tornare in zona arancione oppure dovrà rimanere in zona rossa. A preoccupare è l'incidenza settimanale, ancora abbastanza lontana dal limite dei 250 casi per centomila abitanti, ma soprattutto il fatto che l'ospedale è pieno, sia nell'area Covid che in parte nell'area riservata alle altre malattie. Dunque saranno decisivi i numeri dei prossimi giorni.

In Toscana sono 934 i nuovi casi su un totale di 12.549 tamponi molecolari e 11.330 tamponi antigenici rapidi, più del doppio rispetto al giorno precedente. Il 3,9% è risultato positivo, mentre il tasso di positività sulle prime diagnosi scende al 12,2%. Gli attualmente positivi sono oggi 27.414, -0,8% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.947 (37 in meno rispetto a ieri), di cui 283 in terapia intensiva (3 in meno).

Oggi si registrano 34 nuovi decessi, 14 uomini e 20 donne con un'età media di 81,4 anni: 12 a Firenze, 2 a Prato, 6 a Pistoia, 5 a Lucca, 2 a Livorno, 4 a Arezzo, 3 a Grosseto


La Toscana si trova al 13° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 5.710 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 6.337). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 7.329 casi, Pistoia con 6.789, Massa Carrara con 6.246, la più bassa Grosseto con 3.422.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 155,1 per 100 mila residenti contro il 192,2 della media italiana (12° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (260,3 per 100mila), Firenze (182,0) e Prato (177,8), il più basso a Grosseto (67,8).