Il tempo primaverile scatena gli assembramenti, ma le multe sono poche

Controlli della polizia municipale (foto d'archivio)

La Polizia municipale nel fine settimana ha sanzionato quattro persone per spostamento non giustifcato, quindici nell'ultima settimana

PRATO. Fine settimana di sole primaverile e migliaia di pratesi ne hanno approfittato per prendere d'assalto le piste ciciabili lungo in Bisenzio e le zone collinari intorno alla città. Inevitabili gli assembramenti, spesso non voluti, pochi i controlli, anche se non è mancata qualche multa da parte della polizia municipale e delle squadre interforze.  Per quanto riguarda la Polizia Municipale tra sabato 20 e domenica 21 sono state impegnate per questo tipo di controlli sei pattuglie. I soggetti controllati sono stati quasi 300, tra singoli cittadini (272 persone) e attività commerciali (23 controlli). Sono state quattro le sanzioni elevate per spostamento non giustificato, violando così quanto previsto dall'ordinanza ministeriale. Nell'ultima settimana sono state impegnate 26 pattuglie che hanno controllato 839 persone e 415 esercizi commerciali, elevando in totale 15 sanzioni.

Continuano a crescere i numeri dei contagi, ma soprattutto a preoccupare è l'aumento dell'indice di positività tra chi si sottopone a tampone. Mentre continua la vaccinazione della popolazione si sta assistendo a una crescita della curva dei contagi: "La maggior parte delle persone rispettano le regole, così come avviene per le attività commerciali ed è bene ribadirlo - sottolinea il sindaco Matteo Biffoni -. Allo stesso tempo è fondamentale ricordare che siamo ancora in mezzo a una pandemia e che questo virus non fa sconti. Grazie alla Polizia Municipale e alle forze dell'ordine continuano i controlli sul territorio, ma non possiamo pensare che la soluzione stia nelle sanzioni. Ci vuole senso di responsabilità da parte di tutti, senza aspettare che siano sempre il Comune o lo Stato a intervenire su regole che ormai conosciamo tutti a memoria".