Zia e nipote arrestati per un traffico internazionale di droga

La droga sequestrata dalla Guardia di Finanza di Prato

I due parenti, 51 e 25 anni, sorpresi mentre spedivano sei colli contenenti quasi 60 chili di marijuana destinati a Gran Bretagna e Paesi Bassi

PRATO. La Guardia di finanza di Prato ha condotto un'importante operazione anti-droga, che ha portato all'arresto di due cinesi, una donna di 51 anni ed il nipote di 25, e al sequestro di quasi 60 chili di marijuana. L'operazione fa seguito ad un analogo intervento concluso - nello scorso mese di settembre - con il sequestro di circa 18 chilogrammi della stessa droga. Il successivo sviluppo delle indagini ha infatti consentito ai militari del Nucleo di polizia economico-finanziaria di concentrare l’attenzione sui due cittadini di origine cinese sospetti.

I due sono stati controllati mentre stavano raggiungendo un centro di mail-boxes (invio e ritiro pacchi) di Prato, tramite il quale avrebbero spedito cinque scatole di cartone. Nel corso dell’ispezione, i finanzieri hanno trovato, all’interno di ciascun pacco, un ingente quantitativo di marijuana, protetta con un doppio involucro sottovuoto ed avvolta in innumerevoli strati di cellophane, così da impedire che ne fosse disperso e riconosciuto l’odore.

Nella memoria del telefono cellulare dell’uomo era individuata la fotografia della ricevuta di un’ulteriore spedizione effettuata poco prima tramite un altro corriere di Empoli. Il sesto pacco, recuperato poco dopo dai militari, rivelava un analogo contenuto.

Complessivamente, i sei colli - destinati in Gran Bretagna e nei Paesi Bassi - sono risultati contenere 58,7 chilogrammi di sostanza stupefacente. Oltre alla droga, sono stati inoltre sequestrati circa 11.000 euro in contanti, valuta estera, alcuni monili in oro e diamanti oltre che il materiale utilizzato per il confezionamento della sostanza.

I due cinesi, una donna di 51 anni ed il nipote di 25, sono stati tratti in arresto nella flagranza del reato di traffico di sostanze stupefacenti. Deferiti alla locale Procura della Repubblica, sono stati condotti nelle case circondariali di Prato e Sollicciano.

Nel complesso, sono poco meno di 77 i chilogrammi di marijuana sequestrati dalla Guardia di Finanza di Prato nel corso delle due operazioni.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi