Il Pd sceglie i 6 candidati, la sorpresa è il capolista Zejnati

Lorenzo Zejnati, responsabile regionale dei giovani di Demos

Elezioni regionali, il giovane esponente di Demos, l'esterno del gruppo, preferito ai superfavoriti della vigilia Ilaria Bugetti e Nicola Ciolini

PRATO. Ilaria Bugetti, Nicola Ciolini, Maria Grazia Ciambellotti, Marco Martini, Concetta Manzone e Lorenzo Zejnati. Sono questi i nomi della lista di candidati del Partito democratico alle prossime elezioni regionali del 20 settembre. Ma il vero colpo di scena arriva dalla scelta del capolista, maturata in tarda serata di venerdì 31 luglio. Non sarà la consigliera uscente Ilaria Bugetti a guidarla, come sembrava quasi scontato, e neppure l'altro più accreditato, il consigliere Nicola Ciolini, che è già stato capolista alla precedente tornata elettorale. I due attuali consiglieri regionali sono arrivati rispettivamente seconda e terzo. Sarà invece un esterno, cioè l'esponente di Demos di origine albanese Lorenzo Zejnati il capolista. Zejnati è il responsabile regionale giovani di Demos, col quale il Pd ha stretto un accordo superando la concorrenza di Italia Viva.

Ma proprio il partito dell’ex premier Matteo Renzi potrebbe essere l’ago della bilancia dei risultati, per quanto riguarda le ambizioni di rappresentanza dei dem di Prato in consiglio regionale. Rispetto a cinque anni fa, infatti, le condizioni sono cambiate e stavolta il Pd pratese potrebbe mandare un solo consigliere a Palazzo Panciatichi. Dipenderà anche da quanti consiglieri riuscirà a eleggere Italia Viva: se saranno un paio forse non cambierà niente, ma se fossero quattro o cinque, allora il secondo consigliere di Prato potrebbe non scattare.

Ma c’è un altro scenario che potrebbe far contanti Bugetti e Ciolini, i favoriti nella corsa. La ex sindaca di Cantagallo potrebbe essere in lizza per un eventuale assessorato. Se andasse così anche Ciolini, a prescindere dalla vittoria o meno nel “derby” interno, potrebbe essere confermato in Regione. L’altra incognita riguarda Stefano Ciuoffo: l’attuale assessore regionale alle attività produttive è nelle grazie di Eugenio Giani e in caso di vittoria del centrosinistra potrebbe essere confermato, chiudendo la strada agli altri pratesi.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi