Arrestati subito dopo il furto con spaccata a un ristorante giapponese

Il ristorante J'Adore di via Strozzi

I due uomini, 26 e 33 anni, subito braccati dalla Squadra mobile, hanno portato via circa 700 euro dal fondo cassa e bottiglie di alcolici. Il giudice ha disposto l'obbligo di firma

PRATO. Sono entrati nel ristorante frantumando la vetrata con un martello frangivetro, dirigendosi subito verso la cassa. L’hanno  aperta limitandosi a portare via le banconote e monete contenute sul fondo, circa 700 euro, in quanto il sistema d’allarme ha iniziato a squillare. Nella fuga, tuttavia, hanno pensato bene di trafugare anche alcune bottiglie di alcolici. La fuga dei due ladri, però, è durata poco perché nella sala operativa della polizia era già scattato l’allarme: gli uomini della squadra mobile sono riusciti a rintracciarli e arrestarli poco dopo.

Il furto è avvenuto verso le 2,20 della scorsa notte, sabato 4,  al ristorante giapponese J’Adore di via Strozzi. I due uomini, intercettati e poi fermati  dalla polizia mentre erano ancora in fuga nei paraggi del ristorante , sono un italiano di 33 anni e un giovane di origine pakistana di 26, entrambi con precedenti a loro carico. Uno dei due quando ha visto i poliziotti si è disfatto del martello frangivetro, che è stato poi recuperato e sequestrato. Accompagnati in questura, i due malviventi sono stati arrestati e messi a disposizione dell’autorità giudiziaria. Al termine della  direttissima, il giudice ha convalidato la misura cautelare tramutando l’arresto nella misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria quattro volte a settimana.