Contenuto riservato agli abbonati

Effetto Navigli in centro, i vigili urbani con l'altoparlante disperdono i passanti - Video

I controlli della polizia municipale in piazza del Comune

Prato: giro di vite sui controlli alla circolazione personale, le pattuglie della polizia municipale raccomandano di non creare assembramenti e di usare le mascherine

PRATO. Un giro di vite sui controlli alla circolazione personale è stato deciso oggi, 9 maggio, dalla polizia municipale in previsione di un affollamento del centro storico. Previsione che si è puntualmente avverata a metà mattinata, quando le vie del centro si sono riempite di passanti, creando una specie di "effetto Navigli", anche senza aperitivo (giovedì centinaia di milanesi si sono riversati nel cuore della movida, facendo arrabbiare il sindaco Giuseppe Sala). Rispetto ai giorni precedenti, la novità più eclatante è stata la presenza di numerose pattuglie della Municipale con l'altoparlante che invitava i passanti a mantenere le distanze di sicurezza, indossare le mascherine ed evitare assembramenti. Facile a dirsi, difficile a farsi.

Prato, i vigili con l'altoparlante: "Mantenete le distanze"

Un piccolo esercito di agenti di polizia municipale ha presidiato il principale punto di snodo delle passeggiate in centro, cioè piazza del Comune, dove sboccano corso Mazzoni, via Ricasoli, via Cairoli e via Guasti. Le panchine bianche davanti alla statua di Francesco Datini sono state protette da un nastro per impedire che qualcuno vi si potesse sedere e alcuni passanti sono stati controllati. Per un bilancio dei controlli bisognerà attendere. Anche polizia e carabinieri sono impegnati nei controlli, sia nel centro storico e che sul resto del territorio comunale.

Prato, i controlli nel centro storico per evitare gli assembramenti

I controlli della polizia municipale nel centro di Prato

Le panchine transennate in piazza del Comune (foto Batavia)