Coronavirus, casi triplicati a Prato: è il giorno più nero

Controlli della polizia davanti alle Poste

Sono 21 i tamponi positivi nella provincia: in parte è l'effetto dei contagi avvenuti nella casa di riposo di Comeana. Sono nove persone di Carmignano e sei di Prato. C'è anche una centenaria

PRATO. In un solo giorno sono triplicati i casi positivi di coronavirus in provincia di Prato: da 7 a 21. E' la giornata più nera da quando è iniziata l'epidemia. Stando a quanto reso noto nel pomeriggio di oggi, 11 marzo, dal bollettino della giunta regionale, in Toscana sono 56 i nuovi tamponi risultati positivi al test per il coronavirus eseguiti nei tre laboratori di virologia e microbiologia delle tre aziende ospedaliero-universitarie nella regione: 35 a Careggi (Firenze), 14 a Pisa, 7 a Siena. I dati sono stati trasmessi dall'assessorato della Regione al Ministero della salute.

Appello dei sindaci: "In quarantena chi ha avuto contatti con la Rsa di Comeana"

In serata l'Asl Toscana Centro ha fornito il dettaglio dei nuovi casi registrati a Prato: nove a Carmignano e sei a Prato. Eccoli di seguito: un uomo di 88 anni di Carmignano in buone condizioni, in isolamento a casa; un uomo di 89 anni di Carmignano in buone condizioni, in isolamento a casa; una donna di 96 anni di Carmignano in buone condizioni, in isolamento a casa; un uomo di 81 anni di Carmignano in buone condizioni, in isolamento a casa; un uomo di 73 anni di Carmignano in buone condizioni, in isolamento a casa; una donna di 92 anni di Carmignano in buone condizioni, in isolamento a casa; una donna di 87 anni di Carmignano in buone condizioni, in isolamento a casa; una donna di 100 anni di Carmignano in buone condizioni, in isolamento a casa; una donna di 76 anni di Prato in buone condizioni, in isolamento a casa; un uomo di 57 anni di Prato ricoverato in discrete condizioni a Careggi; un uomo di 82 anni di Prato in buone condizioni, in isolamento a casa; una donna di 49 anni di Prato, in buone condizioni, in isolamento a casa; un uomo di 66 anni di Carmignano in buone condizioni, in isolamento a casa; un uomo di 77 anni di Prato, ricoverato in discrete condizioni al Santo Stefano di Prato; una donna di 79 anni di Prato, in buone condizioni, in isolamento a casa. L'uomo di 66 anni di Carmignano è probabilmente un parente di uno degli ospiti della Rsa di Comeana.

Rispetto al bollettino della Regione, che riporta 14 nuovi casi a Prato, quello dell'Asl ne riporta 15.

Ad oggi sono complessivamente 320 i tamponi risultati positivi in Toscana. Fra questi, ad oggi si contano tre casi di guarigione virale (negativizzati), due i casi clinicamente guariti e un paziente deceduto (un paziente anziano a Pisa nei giorni scorsi). Risultano, quindi, ora 314 i pazienti attualmente positivi in Toscana. Questa la suddivisione per aree di segnalazione: 71 Firenze, 32 Pistoia, 21 Prato (totale Asl centro: 124), 43 Lucca, 40 Massa Carrara, 34 Pisa, 16 Livorno (totale Asl nord ovest: 133), 12 Grosseto, 37 Siena, 14 Arezzo (totale Asl sud est: 63). Infine, dal monitoraggio aggiornato sono 5.837 le persone in isolamento domiciliare di cui 3.070 prese in carico attraverso numeri dedicati dalle Asl.

Una parte dell'aumento di casi a Prato si spiega coi contagi che si sono registrati nella casa di riposo di Comeana, dove è risultato positivo un infermiere residente a Montelupo Fiorentino oltre ad almeno otto anziani ospiti, uno dei quali è stato ricoverato all'ospedale Santo Stefano.

Ad oggi in Toscana sono tre i casi di guarigione virale (negativizzati), due i casi clinicamente guariti e un deceduto. Sono quindi 314 quelli attualmente positivi. Dal 1° febbraio ad oggi, sono in tutto 2.521 i tamponi eseguiti nei tre laboratori. Dal monitoraggio giornaliero sono 5.837 le persone in isolamento domiciliare, di cui 3.070   prese in carico attraverso i numeri dedicati, attivati da ciascuna Asl. Sono 2.029 persone nella Asl centro (Firenze - Empoli - Prato - Pistoia),  545  persone nella Asl nord ovest (Lucca - Massa Carrara - Pisa - Livorno) e 496 nella sud est (Arezzo - Siena – Grosseto).