Sindacalista investita durante lo sciopero alla Superlativa

Sarah Caudiero, la sindacalista ferita (foto Batavia)

Il Si Cobas accusa un imprenditore di aver volontariamente travolto la rappresentante del sindacato davanti alla fabbrica

PRATO. La sindacalista Sarah Caudiero del Si Cobas è stata investita da un'auto durante una manifestazione davanti alla Tintoria Superlativa di via Inghirami ed è stata ricoverata in ospedale. Lo denuncia lo stesso Si Cobas, impegnato da tempo in una dura vertenza per far rispettare i diritti di una parte dei lavoratori nell'azienda a conduzione cinese. Secondo il sindacato al volante dell'auto ci sarebbe stato un imprenditore.

Il picchetto dei lavoratori davanti alla Superlativa

Da cinque giorni, spiega ancora il sindacato, i lavoratori stanno facendo un picchetto davanti ai cancelli rivendicando il pagamento degli stipendi arretrati. "Sarah Caudiero è ora in ospedale dopo che la macchina gli ha schiacciato un piede e la caviglia - si legge in una nota del Si Cobas - L'episodio arriva dopo che venerdì un capo reparto "aizzava" alcuni autisti ad investire i lavoratori, che dopo poco venivano aggrediti con un crick e una spranga di ferro. Per miracolo nessuno si è fatto male. La storie e le vicende della Superlativa sono ormai note a tutti in città. Inquietante che nel 2019 a Prato ci sia questa impunità per imprenditori senza scrupoli come questi. È l'ora che la politica venga a sostenere gli operai che sono davanti a questi cancelli per quei diritti che nel nostro paese venivano riconosciuti già un secolo fa e che, a Prato, non sono più realtà. Nel pomeriggio di oggi è proclamata l'agitazione di tutto il distretto tessile, perché la lotta degli operai di Superlativa è la stessa di chi in questi mesi si sta battendo per sconfiggere un sistema di sfruttamento e caporalato con cui si governa il distretto tessile. Il sindacato ha deciso di rispondere con alcuni scioperi di solidarietà già dalle prossime ore".